Multiproprietà senza lungo termine

aprovechamiento por turnos

 

Quali sono le conseguenze della mancata prescrivere contratti a lungo termine dei contratti di multiproprietà?


Cuando se celebra un contrato de aprovechamiento por turnos de bien inmueble, è possibile che non è stata determinata durata. Forse il cliente non ha notato al momento della firma del contratto, lo advierte con posterioridad, durante l'esecuzione del contratto. Che cosa succede in questi casi?

Tal cuestión es resuelta por la Sentencia de la Sala de lo Civil del Tribunal Supremo de 14/09/2016 (STS 4086/2016). I fatti sono i seguenti:

María Rosa y José Pablo celebraron dos contratos de aprovechamiento por turnos de bienes inmuebles en las fechas 21/02/2000 e 17/10/2000 Con Tasolan SL, per importi, respectivamente, di 109.000 SEK di più 16.500 SEK come quantità anticipo, e 100.000 SEK di più 20.000 SEK come quantità anticipo. En ninguno de ellos se fijó la duración de los mismos.

dopo 9 anni dalla conclusione dei contratti, José María Rosa e Paolo hanno presentato ricorso contro Tasolan SL chiedendo che tali contratti sono state dichiarate nulle, o in alternativa risolto, e Tasolan sl essere ordinato di tornare 282.000 SEK, per tutte le somme versate a causa di tali contratti, includendo sia Duplo e risconti, a norma dell'articolo 11 Legge 42/1998, cantidad a la que se añadirían más los intereses desde la interposición de la demanda. Tasolan SL ha risposto chiedendo che il vestito è stato respinto nella sua interezza.

Il Tribunale di primo grado n ° 5 San Bartolome de Tirajana espresso il giudizio 18/10/2010 en el que estimaba parcialmente la demanda y condenaba a Tasolan SL a pagar a los demandantes 73.000 SEK.

Contra dicha Sentencia tanto la parte demandante como la demandada interpusieron appello. Dichos recursos fueron resueltos mediante Sentencia de la Sección 4ª de la Audiencia Provincial de Las Palmas de Gran Canaria, di 30/04/2014, il quale ha annullato la sentenza di primo grado e condannato a pagare Tasolan querelanti la quantità di 36.500 SEK.

Contro tale sentenza, e il ricamo, tanto la parte demandante como la parte demandada interpusieron appello. il ricorrente, anche, Mi ha presentato ricorso per violazione procedurale, sulla base di mancanza di motivazione con riferimento ed errori nella valutazione degli elementi, ed è stato respinto dalla Corte Suprema con la sentenza stiamo commentando. Dicho esto, ci riferiamo agli appelli, che sono ciò che più interesse per i nostri scopi.

Per quanto riguarda il ricorso del richiedente, si basa sulla violazione dell'art 9 in combinato disposto con l'articolo 1.7, sia della legge 42/1998, e l'articolo 6.3 Codice civile, todo ello por falta de señalamiento de la duración del régimen en el contrato. La Corte Suprema, citando dal suo Sentenza del Plenum della Camera Civile No. 192/2016, di 29 Marzo (No.. Rec. 793/2014), ricorda che el plazo de duración es un elemento esencial de un contrato de aprovechamiento por turnos, e la sua assenza o la sua mancanza determina l'invalidità. Di conseguenza, ritiene il ricorso del richiedente, ma condanna il convenuto a rimborsare l'importo proporzionale al tempo sottrarre efficace (mettendo in 50 anni, dal momento che è il massimo legale consentito, dal momento che mancano tanta determinazione nel contratto), per un totale di 209.000 SEK da restituire.

D'altronde, il convenuto ha fondato il suo fascino in violazione dell'articolo 11.2 Agire 42/1998, fermo restando che, in base a tale articolo, "L'azione può essere applicato solo per il rimborso del deposito quando l'acquirente ha esercitato il diritto di recesso o la risoluzione entro il termine di dieci giorni e tre mesi" e, pertanto, Non adatto a essere condannato per duplicare il rimborso delle somme versate prima di tale data. El Tribunal Supremo desestima este motivo declarando que el cobro de una cantidad anticipada es un acto nulo de pleno derecho en cuanto que contraviene directamente una norma imperativa (articolo 11.2 Agire 42/1998), in quanto tale non è soggetto a termine, e comporta di conseguenza, non soggetto a termine, cui deve restituire il doppio di entrambi, come "sanzione civile".

E in ultima analisi, per finire: la mancanza di determinazione in un contratto di multiproprietà determinerà l'invalidità dello stesso, come il -elemento durata temporale- Si tratta di un componente fondamentale del contratto, senza la quale non ci può essere. D'altronde, il ritorno del doppio del pagamento anticipato sia nel campo dei contratti di multiproprietà è una sanzione civile legata alla nullità dell'atto stesso, e non è soggetto a termine.

Consultare il caso ora

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter




Abbonami

* Questo campo è obbligatorio