Vendita di immobili

¿Arazzo di contratto contratto di vendita?

arras

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quando comprate una casa o una proprietà se sia più opportuno firmare un contratto di deposito o di un contratto di acquisto privato si pone di frequente.

Continua a leggere…

Quando il mediatore ha diritto alla sua commissione sulla vendita di un appartamento?

abogado inmobiliario

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Avete diritto alla retribuzione mediatore vendita di un pavimento quando è stato fatto in termini diversi ai dirigenti?

Continua a leggere

La consegna degli alloggi

Si può avere acquistato un immobile in costruzione, rifiutare la consegna a termine da costruzione?

Nella sentenza della Audiencia Provincial de Zamora il 1 ° giugno di 2011 criterio viene aggiunto all'oggetto.

Il costruttore vende una casa in un contratto di diritto privato in 2007, dando all'acquirente una nota e costituzione in pegno ammonta, per la consegna degli alloggi, di pagare il resto dalla costituzione un mutuo o in contanti alla consegna.

La proprietà è completata entro il concordato. La costruzione, dopo aver ottenuto la licenza burofax occupazione invia all'acquirente di andare dal notaio per concedere rogito e l'acquirente non appare né si oppone.

La domanda di costruzione il committente di adempiere il contratto. Oggetti Buyer per il fatto che era stato convenuto che la costruzione avrebbe facilitato il finanziamento surrogazione.

In primo luogo, diamo il motivo del compratore. Gli appelli di costruzione e corte distrettuale finalmente deciso a favore della costruzione, sulla base dei seguenti argomenti:

“Il contratto di costruzione è bilaterale, produce obblighi reciprocamente reciproco o sinallagmatico: ciascuna delle parti, è il momento, creditore e debitore dei rispettivi obblighi, collegati tra loro da un reciproco o sinallagma. Dice S 15 Novembre 1993: il sinallagma è nella genesi del rapporto obbligatorio, che costituisce il dovere di fornire un partito la causa che obbliga l'altro. La seconda questione riguarda uno degli effetti di qualsiasi obbligo reciproco: se il creditore richiede l'adempimento di obbligo reciproco al debitore, Ha raggiunto senza, il debitore può opporre alla chiamata “eccezionale adimpleti non contractus”, che non è espressamente disciplinato nella codice civile, ma da articoli 1100, 1124 e 1308 ed è stato costantemente applicato dalla giurisprudenza: frasi, tra l'antica, di 10 Gennaio 1991 , 9 Luglio 1991 , 3 Dicembre 1992 , 15 Novembre 1993 , 21 Marzo 1994 , 8 Giugno 1996 , un altro della stessa data 8 Giugno 1986 e la 29 Ottobre 1996 . Tuttavia, il debitore attinente questo “eccezionale adimpleti non contractus” la deve basarsi sul fallimento reale ed efficace della controparte, che frustrano lo scopo del contratto, non sufficiente adempimento inesatto dell'obbligo. Così, la S 21 Marzo 1994 dice: …eccezione “eccezionale adimpleti non contractus”…richiede vera e propria violazione principale di qualsiasi obbligo derivante dal contratto, essi non possono sporgersi e un adempimento inesatto.. .. Inoltre, dice S 13 Maggio 1985 quella “Se il successo di tale contratto irrealizzato salvo correttamente è subordinato il difetto del lavoro è di una certa importanza o significato in relazione allo scopo perseguito e la facilità o la difficoltà della vostra cura , rendendolo inadatto a soddisfare l'interesse del cliente , è chiaro che può essere invocato quando mal eseguiti o omesso manca di entità sufficiente in relazione a come ben eseguito e l'interesse del cliente è soddisfatto con il lavoro dato o offerto, in modo che il requisito della buona fede e del principio di conservazione del contratto non autorizza l'esercizio dell'azione aggiudicativo e consentire solo pista riparazione, sia per l'esecuzione di specifiche operazioni correttive, tramite una conseguente riduzione del prezzo -SS 21 Novembre 1971 , 17 Gennaio 1975 , 15 Marzo e 3 Ottobre 1979 -“;

Cioè, esecuzione difettosa che non comporta la risoluzione del contratto, se non la correzione di difetti o di una riduzione di prezzo. Ma il contratto principale è ancora in vigore.

====

OPZIONE ACQUISTO

sette giorni dalla ricezione della comunicazione del prezzo di vendita concordato.

In caso di violazione degli impegni contenuti nel presente documento per cause imputabili al concedente, sono tenuti a rimborsare il premio dell'opzione più un altro importo pari a titolo di risarcimento, senza dover provare lo stesso. "

Il concedente, non rispettare l'impegno, restituisce doppio premio e venduto il sito di una tripletta. Le rivendicazioni elettore dinanzi al tribunale per la presunta violazione del concedente.

La Corte Suprema, concorda con il concedente, stabilendo che:

" (...) dimenticando che le parti, come al articolo 1255 può aggiungere alleanze che non distorcano il business legale, ma di modificare il suo contenuto tipico, che sono vincolanti per le, come al articolo 1256. Pertanto, tali norme non siano state violate, ma sono stati osservati. Clausola sesto , rinunciando, prevede il ritiro da entrambe le parti, nel primo paragrafo l'elettore (“… non esercitare l'opzione…”) e al secondo comma, il concedente (“… violazione dell'impegno ivi contenute per cause imputabili al concedente…”) ha sanzionato la prima (“…il cedente manterrà il premio…”) e seconda (“… ripristinare premio dell'opzione più un altro importo pari a danni e danni…”). Non appare alcuna causa sollevando dubbi sulla sua validità e non snaturare il contenuto tipico dell'opzione, ma impone una previsione e una penalità per uno e un altro partito .....(....)".

Pertanto, è possibile acquistare l'opzione per aggiungere un patto in cui il concedente è concesso il diritto di essere liberi di impegno di vendita.

====

Lingua


Configura come lingua predefinita
Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter




Abbonami

* Questo campo è obbligatorio