BBVA clausole dichiarate abusive da parte della Corte Suprema

clausulas abusivas

 

La Corte Suprema ha dichiarato l'abusivismo di una serie di clausole nei contratti banca BBVA.

La sentenza della High Court, Data 23 Dicembre 2015 abusivismo dichiara numerose clausole alcuni contratti banca BBVA e Banco Popular.

Nel nostro ingresso 26 Gennaio 2016, Abbiamo discusso la parte della sentenza riguardante la Banca popolare. In questo ci concentriamo su dichiarazioni relative alle clausole dei contratti bancari BBVA.

Clausola suolo

Il Consiglio ritiene che i suoi pronunciamenti 9 Maggio 2013, 25 Marzo 2015 e 29 Aprile 2015 stimando l'abusivismo della clausola terra nelle mutui BBVA sono "passata in giudicato" conforme al artículo 222 LEC: Ci petitum identità e causa di azione. Affermazione della Banca è respinta.

Gli interessi di mora sui mutui ipotecari

La banca ha istituito un interessi di mora a 19% nominale annuo: Il limitare gli interessi di mora in mutui ipotecari per l'acquisto di residenza, Si è limitata a un massimo di tre volte il tasso di interesse legale (arte. 114 Ipoteca, modificato dalla legge 1/2013 di 14 Maggio). Il contratto non può essere integrato, ma deve avere la clausola non scritta (STJUE de 11 Giugno 2015, STJUE de 21 Gennaio 2015 e 22 Aprile 2015.
Anche, el auto parte TWENTY essi 11 Giugno 2015 indica è pari a zero, ma "non è stata attuata".

Vencimiento anticipado

La clausola ha consentito alla banca di richiedere il rimborso anticipato del capitale con interessi e spese in caso di pagamento "In ogni parte del capitale di credito o di interesse".

Para la sala, Mentre la risoluzione anticipata è legale, Esso è fornito dagli articoli 1129 e 1124 del Codice Civile e dell'art 693.2 LEC, Si dovrebbero prendere in considerazione la giurisprudenza della Corte di giustizia: Nella sentenza del 14 Marzo 2012 (Causa C-415/11) ha capito che clausola di risoluzione anticipata dei contratti di lunga durata può essere abusivo se la violazione cliente non è sufficientemente grave, per quanto riguarda la "durata e importo del prestito".

La Camera adotta questo approccio e ritiene che la clausola, tale controllo non riesce, non modulare la gravità della violazione o la quantità, o consentire al consumatore "Evitate la sua applicazione mediante riparazione condotta diligente". Indica:

"E comunque, sembra chiaro che una clausola di rimborso anticipato che permette la risoluzione della violazione di un singolo termine, anche parzialmente e per un obbligo accessorio, Deve essere stimato come abusivo, dato che un serio quantitativa o parametri non sono temporaneamente vincolate ".

Cioè, gli Criteri per valutare l'abusivismo della clausola di risoluzione anticipata sono:

  • Essenzialità dell'obbligo violato.
  • Gravità della violazione in relazione alla entità e la durata.
  • Consumatore reale possibilità per evitare questa conseguenza.

La Camera anche Respinge la possibilità che la clausola di cessazione anticipata può essere integrato da parte della Corte.

Spese ipotecari

Il contratto della banca raccolti su una clausola vasta che assolutamente tutte le spese saranno a carico del mutuatario.

Tale clausola è contraria all'art 89.3 il TRLGCU, così come altre disposizioni relative alle spese (arte. 8 il testo riveduto della legge del bollo, arte. 14 Legge di contratto di assicurazione, articoli 32.5, 394, 398 559 e 561 e 562 LEC). Così abusivismo vostro ritorno è confermato.

Destinazione professionale o imprenditoriale del bene ipotecato

La clausola richiede al mutuatario di non cambiare il destino della proprietà, senza l'espresso consenso scritto della banca.

La Camera ritiene che tale clausola "Per la sua mancanza di precisione e di incertezza lascia piena discrezionalità dell'interpretazione creditore" e pertanto è abusiva.

Amministrazione Telefono

Per il Consiglio, detto condizione generale contravviene direttamente le disposizioni degli articoli 6 un 9 Agire 22/2007 di 11 Luglio relativa alla commercializzazione a distanza di servizi finanziari ai consumatori: Consumer impone una manifestazione di conformità tacita con le condizioni di accoglienza che non avrebbe potuto ricevere e comporta una inversione dell'onere della prova da un lato il cui accreditamento dovrebbe pesare sulla panchina.

Il culmine di questo giudizio è il giudizio della Corte Suprema sulla nullità della clausola di risoluzione anticipata, che aveva sollevato non pochi argomenti in tribunale.

Consultare il caso ora

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter




Abbonami

* Questo campo è obbligatorio