Concorrenza: Quota di mercato e la durata del contratto

defensa de la competencia

La violazione delle regole di concorrenza permette l'annullamento di un contratto e il risarcimento dei danni, ma non sempre raggiunto.

Sebbene La direttiva 2014/104 / UE 26 Novembre, E ancora è stata recepita nell'ordinamento giuridico spagnolo, tribunali stanno risolvendo controversie questa zona sia nel senso contratti nulli o condannare il risarcimento dei danni e in contrasto. La questione principale è se esiste davvero è stato che la violazione della legge sulla tutela della concorrenza.

La Camera della Corte di Cassazione Civile Si è recentemente pronunciata su un caso in, in Giudizio 20 Ottobre 2015, in cui l'analisi a due punti è particolarmente controverso: gli la quota di mercato e durata del contratto, in un caso riguardante una distributore di benzina.

L'azienda Pozuelo 4 SL. (di seguito "Pozuelo") Ha firmato un contratto in 1998 (ma i suoi effetti retrotrayendo 1993), per cui ha conferito un diritto di superficie per 45 anni la società Galp Energia Spagna S.A. (in prosieguo: Galp). Galp costruito una stazione di servizio che avrebbe affittare la stazione per il proprietario del terreno per lo stesso tempo e Pozuelo sono stati costretti ad avere come fornitore esclusivo di Galp.

"Pozuelo" intentato una causa presso la Corte Commerciale No. 1 Madrid chiedendo la dichiarazione di nullità dei contratti. La Corte respinto il reclamo e ha condannato "Pozuelo" alle spese.

Il richiedente, Ha fatto appello alla Corte Provinciale di Madrid, che ha respinto il ricorso e ha condannato "Pozuelo" alle spese.

Così hanno presentato appello alla Corte Suprema.

Galp nel frattempo, Mi sono opposto l'applicazione e l'approccio richiesto di pronuncia pregiudiziale alla Corte di giustizia, per determinare se si considera che un fornitore con una quota di mercato al di sotto 5% Essa detiene o non influenzare la concorrenza, indipendentemente dalla durata del contratto o se valutarla. E se la durata è stato decisivo, se il riferimento di confronto sarebbe il resto dei contratti di fornitura settore.

L'approccio della questione è stata oggetto di molteplici fasi procedurali, ma alla fine, il 24 Aprile 2013 la plenaria della Camera ha emesso un ordine di accettare di aumentare la via pregiudiziale, sulla se un contratto come quello di cui trattasi nella presente controversia può essere considerato "trascurabile importanza" e non incorrere nel divieto dell'articolo 81 CE (Articolo di oggi 101 TFUE) quando la quota di mercato del fornitore non supera 3% quota rispetto ad altri tre vendor raggruppati intorno 70%, anche se dura di più rispetto alla media di mercato. In caso di risposta negativa, e il contratto doveva essere esaminato alla luce del Regolamento n 1984/83 e 2790/99 Non essendo il fornitore possiede la terra e di essere il periodo contrattuale residua superiore 5 alos il 1 Gennaio 2002, il contratto decade 31 Dicembre 2006?

La Corte di giustizia ha emesso un ordine datato 4 Dicembre 2014: Il diritto della concorrenza non è violato, se la quota di mercato del fornitore non supera 3% mentre la quota di tre altri fornitori di mercato complessiva rappresentano circa 70% e la durata del contratto non è manifestamente eccessiva rispetto alla durata media dei contratti generalmente conclusi nel settore. E la clausola di non concorrenza di un contratto in vigore 31 Maggio 2000 che soddisfa i requisiti di esenzione di cui al regolamento 1984/83 ma non soddisfa la stabilita nel regolamento 2790/1999, E 'esente dal divieto di cui all'articolo 81 CE, fino a quando 31 Dicembre 2001.

Così, Si tratta di un fatto importante conoscere la durata media dei contratti di fornitura esclusiva di carburanti alle stazioni di servizio 1993 e 1998, si è deciso di sottoporre la questione al Commissione nazionale dei mercati e della concorrenza (CNMC).

CNMC pubblicato la sua relazione, indicando che la durata dei contratti prima della data di inizio 31 Dicembre 1993 Era de 28,47 anni. E per l'anno 1998, la durata è 25,53 anni. Ma quando c'era un diritto di superficie e la stazione è locato al proprietario terriero, la durata dei contratti entro la fine del 1993 Era de 31,43 Alos e contratti firmati fino 1998 Era de 25,74 anni.

In definitiva, il Consiglio ha respinto il ricorso con la motivazione che la durata del contratto di esclusiva contestata (30 anni), Non è stato al di sopra dell'anno media 1993 (31,43 anni) o manifestamente eccessiva rispetto alla durata media dell'anno 1998 (25,74 anni). Pertanto, nessuna violazione delle regole di concorrenza.

Consultare il caso ora

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter




Abbonami

* Questo campo è obbligatorio