Tassazione delle riduzioni di capitale

fiscalidad compraventa empresas

Il regime di tassazione delle riduzioni di capitale non è più un sistema favorevole di remunerazione soci di una società.

In post precedenti di questa serie, abbiamo rivisto alcuni modi per i partner per immettere i profitti generati da una società. Occasionalmente, che la retribuzione è presentato come un preludio al membro di uscita e l'ingresso di un nuovo azionista della società.

Oltre alla distribuzione degli utili e la vendita di azioni, noi consideriamo questa voce riduzioni di capitale.

E, come già sottolineato in altre recensioni, Data l'importanza che cambia normativo ed economico di questi problemi, Consiglio vivamente il consiglio da un professionista.

Fino al 2014, riduzioni di capitale avevano un regime fiscale molto favorevole, dove i rendimenti di ricezione generati dalla società a titolo di riduzione del capitale era praticamente esentasse.

Tuttavia, da 2015, cambiamento di regime, affinché sia la distribuzione del sovrapprezzo azioni come la riduzione di capitale con il rimborso dei contributi relativi ai titoli non ammessi alla assunzione, tassati come redditi da capitale: L'importo si ottiene, considerato prestazione maiuscola mobile ed è impostato come limite imponibile, la differenza positiva tra il valore del patrimonio netto di azioni o quote vigenti nell'ultimo anno prima della data della riduzione del capitale o la distribuzione di materie prime, e il costo di acquisizione.

Il regime di cui all'articolo 33.3 Legge sull'imposta sul reddito:

"Quando la differenza tra il valore di titoli azionari o quote vigenti nell'ultimo esercizio precedente la data della riduzione del capitale e il valore di acquisto è positivo, l'importo ottenuto o il valore di mercato dei beni o diritti ricevuti saranno considerati redditi da capitale al limite di tale differenza positiva.
A estos efectos, il valore del capitale nel paragrafo precedente si riferisce a fondi sarà ridotto dell'importo di utili distribuiti prima della data della riduzione del capitale, dalle riserve incluse nel azioni quotate, così come la quantità di riserve legalmente ristrette incluso nei fondi propri che sarebbero stati generati a seguito dell'acquisizione delle azioni "

Veamos un ejemplo:

La società "XXX SLU" ha un capitale sociale di € 900.000 e di fine anno 31 Dicembre 2014 Aveva equità di € 1,4 milioni.

Il proprietario decide di effettuare una riduzione del capitale per rimuovere 300.000 euro della società.

Pertanto, Una volta che la riduzione, rimanere nella capitale 600.000 euro.

Il prezzo d'acquisto Sarebbe pertanto di 900.000 euro.

Il limite del "ritorno sugli investimenti" è la differenza tra il patrimonio netto e il capitale: 1.400.000 euro - 900.000 euro = 500.000 euro.

Come riduzione del capitale di 300.000 euro sotto del limite di 500.000 euro, gli 300.000 euro tassato come redditi da capitale.

Per la riduzione del capitale Sarebbe stato più alto, mettere 600.000 euro, como tributarían redditi da capitale limite, vale a dire, 500.000 euro, e 100.000 differenza di euro ridurrebbe il prezzo di acquisto, invece di essere 900.000 euro, stare in 800.000 euro, perché se in futuro nuove trasmissioni di azioni in cui si verificano.

In definitiva, a 2014 il regime era molto favorevole, ma da 2015, la tassazione della riduzione del capitale è quasi quella di altri redditi da capitale.

Nel valutare tra alternative, per produrre un socio in una vendita di azioni, dobbiamo fare i numeri le diverse possibilità, come può essere il dividendo o riduzione del capitale (di abbassare il prezzo di vendita) e vendita di azioni e scegliere la più appropriata per ogni situazione.

Consultare il caso ora

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter




Abbonami

* Questo campo è obbligatorio