Swap: Recenti dottrina della Corte Suprema

swap

 

Nei mesi di novembre e dicembre c'è stata una vera e propria "ondata" di decisioni della Corte Suprema sui "swap".

Tra il 10 Novembre e 10 Dicembre 2015 Sezione della Corte di Cassazione Civile ha emesso 18 giudizi su Swap. In questo post facciamo una compilation (non esaustivo) dei criteri più importanti i ricorsi (lasciando da parte gli appelli straordinari per violazione procedurale):

1.- NORMATIVA APLICABLE A LOS SWAPS:

• La normativa applicabile è il Securities Market Act applicabili a ogni versione e non i regolamenti bancari (STS 10 Dicembre 2015) o RD 629/1993 a seconda del tempo di assunzione (STS 9 Dicembre 2015).

2.- INFORMAZIONI RICHIESTE SU SWAP:

• No basta con una información genérica, e ancor meno con uno che sottolinea i vantaggi del prodotto ma lasciare in background rischi per il cliente. Essa deve fornire le informazioni richieste dalla LMV e bis artículos79 64 RD 217/2008 (STS 10 Dicembre 2015).
• Non è necessario che la relazione banca previsione dei tassi di interesse (STS 25 Novembre 2015).
• Informare il cliente che i benefici di una parte del contratto,, perdite corrispondono gli uni agli altri e che ci sia un conflitto di interessi (STS 10 Dicembre 2015 e 4 Dicembre 2015).
• La banca deve informare il cliente di ciò che il valore di mercato iniziale dello swap, gli, almeno, quanto il cliente dovrebbe pagare un risarcimento per la risoluzione anticipata se si verifica al momento del reclutamento (STS 10 Dicembre 2015 e 4 Dicembre 2015).
• L'obbligo di informare la banca è attiva e non solo la disponibilità (STS 12 Gennaio 2015, 9 Dicembre 2015).
• L'onere della prova deve essere adeguatamente informato circa il prodotto è in panchina (STS 4 Dicembre 2015).

3.- FITNESS TEST:

• Se Consulenza, è necessario eseguire il test di idoneità. E se la banca ha offerto lo swap, nessuna consulenza (STS 10 Dicembre 2015).
• La mancanza di prova di idoneità in caso di pareri, hai solo titolo legale per il risarcimento dei danni (STS 10 e 13 Luglio 2015).

4.- Clausole di esenzione:

• Le "dichiarazioni di scienza" o menzioni predisposte dalle dichiarazioni bancarie non sono costituiti da volontà, ma di conoscenza o il fissaggio certo come certi fatti sono inefficaci e sono vuote di contenuto reale di essere contraddetto dai fatti (STS 10 Dicembre 2015, 4 Dicembre 2015).

5.- Costing ANNULLAMENTO SWAP:

• La banca deve fornire al cliente un informazioni chiare e corrette su come calcolare il costo di risoluzione anticipata dei prodotti. E questa informazione è carattere essenziale (STS 10 Dicembre 2015).

6.- OPERAZIONE SWAP:

• La banca deve essere informato in termini chiari circa i possibili squilibri tra le spese che per il cliente si assume che il tasso di interesse di riferimento verso il basso e che la banca presume che tale aumento, l'esistenza di barriere che limitano il rischio della banca, se aumento dei tassi di interesse, dal momento che sono un fattore chiave per il cliente di comprendere e calibrare rischi aziendali (STS 10 Dicembre 2015 e 4 Dicembre 2015).

7.- ADVANCE:

• Le informazioni del contratto deve essere fornita in tempo utile e non abbastanza per il suo volto sul contratto, al momento della firma (STS 10 Dicembre 2015).

8.- Scarsa qualità della comunicazione VANTA L'ERRORE:

• La fornitura di informazioni inadeguate e insufficienti faccio presuppongono l'esistenza di un errore nel cliente "esperto finanziario" (STS 10 Dicembre 2015).

9.- PROFILO DEL CLIENTE:

• Essere un amministratore di una società e di aver stipulato precedentemente contratti altra banca propria attività professionale (Prestiti, crediti o sconti) non fa di lui "esperto finanziario" (STS 10 Dicembre 2015). Né significa essere una laurea in economia (STS 6 Dicembre 2015).

10.- ERRORE ESSENZIALITA:

• L'errore è essenziale in quanto colpisce le principali ipotesi che sono state assumendo cusa di swap. E l'esistenza dell'obbligo di informare la Banca determina la scusabilità dell'errore (STS 10 Novembre 2015).

11.-ERRORE scusabilità:

• L'errore è scusabile, perché fiducia la banca era tenuta a fornire informazioni adeguate su chi offriva prodotti di investimento e consigliò (STS 10 Dicembre 2015).

12.- ATTI PROPRI:

• Lo swap precedente, non conferma il successivo scambio. E così ci proprie azioni, Essi devono soddisfare le condizioni di conoscenza e di rimozione della causa di nullità, come previsto dall'articolo 1311 Codice civile. (STS 10 Novembre 2015).
• Come regola generale, o la percezione degli insediamenti positivi, oa saldo negativo, o risoluzione anticipata del contratto, o il ritardo nel rivendicare, o anche concatenamento più contratti, convalidantes possono essere considerati atti di geneticamente affari viziata da un errore nel consenso, in quanto non costituiscono atti di tacita volontà inequivocabile di convalida o della conferma del contratto (STS 9 Dicembre 2015, STS 25 Novembre 2015).

13.- Testimonianze impiegato di banca:

• Non è corretto che le prove prese in considerazione in primo luogo considerare provato che la banca ha adempiuto l'obbligo di informazione è la testimonianza dei propri dipendenti, tenuti a fornire tali informazioni e, pertanto, responsabile per l'omissione se non avere fornito (STS 12 Gennaio 2015 e 4 Dicembre 2015).

Questa dottrina della Corte Suprema, molto pochi swap, venduti a rivenditori e "PMI" sarebbe sbarazzarsi di annullamento.

Il problema è che questi criteri devono essere chiariti circa dieci anni dopo essi impropriamente comercializasen swap o swap e molte vittime sono "caduti nel dimenticatoio" senza ottenendo una soluzione.

Consultare il caso ora

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter




Abbonami

* Questo campo è obbligatorio