Tassazione di partecipazione agli utili

fiscalidad compraventa empresas

Come utili o dividendi ai soci imponibile?


La domanda è spesso sollevata circa la modo meno gravoso per inserire i profitti generati da una società.
Questo articolo inizia una serie su la fiscalità e la vendita di imprese, dove la tassazione di partecipazione agli utili, gli Vendita di azioni e riduzione del capitale, e il confronto tra le alternative.

Comunque, devono essere consapevoli che il regolamento fiscale cambia frequentemente e che, data la rilevanza di questi temi, fortemente si consiglia di prendere parere di un professionista.

Oggi abbiamo discusso del la tassazione di partecipazione agli utili.

Il dividendo

Si è regolata dalla legge sulle corporazioni Articoli 273 un 278. El reparto de dividendos se decide en la Assemblea degli Azionisti. Tuttavia, bisogna tenere presente che E 'necessario per essere assegnati alle riserve 10% il profitto conseguito, fino a raggiungere un minimo di 20% capitale azionario (articolo 274 della legge Corporations). Da questa esigenza da coprire, i partner possono decidere il destino di quei benefici. Un problema diverso è il diritto dei membri a ricevere una remunerazione da parte della società in cui si ottengono benefici, ma questo è un argomento per gli altri ingressi.

Tassazione dei dividendi

Lo schema di ripartizione degli utili è stato modificato dalla riforma fiscale 2015.
I dividendi ricevuti da parte del partner saranno tassati come redditi da capitale della base imponibile risparmio, relativa all'imposta sul reddito delle persone fisiche (Imposta sul reddito).

Prima della riforma, Essi sono stati esentati primo 1.500 euro ricevuti a titolo di dividendo. Tuttavia, con la riforma 2015, tale esenzione è stata cancellata.
Così possiamo distinguere tra dividendi incassati

Prima 1 Gennaio 2015

In tali dividendi vengono mantenute la 21% (importo che la società distributrice deve inserire l'Agenzia delle Entrate).
Dividendo, esentato la prima 1.500 euro, vale a dire, se riceviamo 2.000 euro, tributaremos solo su 500 euro che superano l'esenzione minima.

L'ammontare del dividendo soggetto e non esente, viene applicata la seguente scala:

  • Per la prima 6.000 euro sono tassati a 21%.
  • Di 6.000 euro fino 24.000 euro sono tassati a 25%.
  • L'importo eccedente 24.000 euro 27%.

A partir del 1 Gennaio 2015

La società distributrice del dividendi conserva la 20% (invece dei precedenti 21%) come acconto dell'imposta sul reddito.
Inoltre, elimina l'esenzione di 1.500 euro che in precedenza esistevano.

Un dividendo applica la seguente scala:

  • Los primeros 6.000 euro tributarán al 20% in 2015 e 19% in 2016.
  • Di 6.000 euro fino 24.000 tributarán al 22% in 2015 e 21% in 2016.
  • L'importo eccedente 50.000 euro tributará al 24% in 2015 e 23% in 2016.

Non dobbiamo dimenticare che i benefici ottenuti società, ésta habrá tenido que tributar en el impuesto de sociedades, un tipo generale 30%, gli 25% Micro e PMI o condizioni particolari 20% o anche 15% per gli imprenditori.

Un'alternativa potrebbe essere che i partner ricevono reddito a titolo di stipendi in azienda, sarebbe una spesa nel ridurre il beneficio, ma per il resto si deve pagare la tassa appropriata per la sicurezza sociale, così si dovrebbe fare numeri concreti in ogni caso.

Nel prossimo post, vedere alternative alla imposte sulla partecipazione agli utili come vendita di azioni o di riduzione del capitale.

Consultare il caso ora

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter




Abbonami

* Questo campo è obbligatorio