Azione diretta contro l'assicuratore di una responsabilità patrimoniale dell'amministrazione

abogado negligencia medica

Nell'assicurazione di responsabilità civile, la parte lesa ha un'azione diretta contro l'assicuratore dell'articolo 76 LCS sebbene il rischio coperto sia una responsabilità patrimoniale dell'amministrazione

  Consulta il tuo caso gratuitamente ora

Sulla tua richiesta di risarcimento danni, il danneggiato ha il diritto di esercitare il cosiddetto "Azione diretta"di arte. 76 LCS di fronte alla compagnia di assicurazione per un sinistro coperto da assicurazione di responsabilità civile. Il termine di prescrizione è di due anni, secondo l'arte. 23 LCS. E puoi reclamare direttamente contro di essa in modo civile, anche se il risarcimento è derivato da una responsabilità patrimoniale dell'amministrazione.

La 21a sezione del tribunale provinciale di Madrid ha emesso una sentenza in merito 30 Luglio 2020, con No Risoluzione 228/2020, accogliendo parzialmente il ricorso presentato dalla Sig.. Sofia a nome proprio e per conto del figlio minore, Jose Francisco. Ha revocato la sentenza emessa in primo grado dal n. 41 Madrid. Condannata FILIALE QBE INSURANCE EUROPE LTD IN SPAGNA (qui di seguito, QBE), per compensare Dña. Sofia con 1.196.334,24 €, cosa maturerà, dalla data di questa frase, fino alla tua completa soddisfazione, l'interesse del ritardo procedurale di cui all'art. 376 LECivil.

Antecedentes de hecho

Signorina.. Sofia ha partorito 2005 in un ospedale pubblico della Comunità Valenciana, la cui responsabilità patrimoniale era coperta dalla società QBE. Dopo un tentativo di estrazione fetale utilizzando una pinza, è stato eseguito un taglio cesareo, il neonato affetto da grave asfissia perinatale che ha causato la paralisi infantile.

Signorina.. Sofia e suo marito, D. Juan Luis, sono andati alla via amministrativa, richiedere il risarcimento dei danni derivanti dal responsabilidad patrimonial de la Administración Pubblico valenciano. La richiesta è stata presentata da 17 Febbraio 2009 davanti al Ministero della Salute della Comunità Valenciana. Si è ritenuto negato a causa del silenzio amministrativo nei procedimenti amministrativi.

Signorina.. Sofia e D. Juan Luis si interpone recurso contencioso-administrativo. La seconda sezione della Camera dei contenziosi amministrativi della Corte superiore di giustizia di Valencia ha emesso una sentenza il 23 Dicembre 2013, stimare la risorsa. Ha riconosciuto ai ricorrenti che la Pubblica Amministrazione doveva risarcirli 800.000 €.

La Pubblica Amministrazione ha presentato ricorso per l'unificazione della dottrina. Il 30 Ottobre 2017, la Camera amministrativa contenziosa della Corte suprema, Egli ha respinto il ricorso.

Il 27 Dicembre 2017, QBE consegnato alla Sig.. Sofia e D. Juan Luis, 800.000 € per risarcimento danni.

Il 4 Aprile 2018, Signorina.. Sofia ha intentato una causa, in cui ha esercitato l'azione diretta di cui all'art. 76 LCS v. QBE, chiedendo la condanna della compagnia di assicurazioni, essere pagato 1.304.597,25 €, per gli interessi di mora sostanziali e procedurali. QBE ha sostenuto l'eccezione della mancanza di legittimazione, la mancanza di azione e la prescrizione estintiva dell'azione.

Dopo aver tenuto l'udienza preliminare, il 12 Novembre 2018, sentenza è stata emessa in prima istanza.

Primera Instancia

Il Tribunale di primo grado n 41 Madrid si è pronunciata su 13 Novembre 2018, considerando l'eccezione della mancanza di standing attivo sollevata da QBE, e ha respinto la causa intentata dalla sig.. Sofia.

Corte Provinciale

Signorina.. Sofía ha presentato ricorso.

Azione diretta del danneggiato contro la compagnia di assicurazione

Questa azione diretta aveva un periodo di prescrizione di due anni come stabilito dall'art. 23 LCS, essere un'assicurazione per responsabilità civile. Anche, era soggetto a responsabilità da parte dell'assicurato, quali. L'assenza di responsabilità dell'assicurato ha reso irrealizzabile la prospettiva di un'azione diretta nei confronti della compagnia di assicurazione. Ultimo, Questa azione non ha consentito di condannare l'assicuratore a pagare un importo di risarcimento superiore al limite quantitativo fissato per l'assicurato.

Responsabilità nei confronti del danneggiato, sia l'assicurato che l'assicuratore, Sono stato di supporto (Arti. 1974.1 e 1973 CCivil).

Ordinanza giurisdizionale competente

La Sezione Speciale della Corte Suprema del Conflitto di Competenza si è dovuto pronunciare in tal senso in più occasioni,  corrisponde “La conoscenza dell'azione risarcitoria derivante dalla responsabilità patrimoniale quando esercitata direttamente nei confronti dell'assicuratore dell'Amministrazione, alla ordinanza giurisdizionale civile nel caso in cui l'azione è diretta solo ed esclusivamente contro l'assicuratore, mentre, por el contrario si, además de dirigirse contra la aseguradora, también se presenta la demanda contra la Administración asegurada, en este caso corresponde la competencia al orden jurisdiccional contencioso-administrativo."

Interessi di mora

Los intereses de demora se definieron como el retraso voluntario en el cumplimiento de la obligación. El interés de demora que le correspondía a la Administración Pública como responsable patrimonial, era muy inferior al que le correspondía pagar a la compañía aseguradora que cubría el riesgo frente al perjudicado, per, en este último caso, se aplicaba el art. 20 LCS.

Azione diretta della Sig.. Sofia

Para admitir la acción directa interpuesta por Dña. Sofia, la Sala trajo a colación la STS 71/2014, di 24 Febbraio, donde se afirmó que se podía ejercitar esta acción del art. 76 LCS en el orden jurisdiccional civil, en reclamación del interés de demora del art. 20 LCS, devengado respecto de la cuantía de 800.000€ desde la sentencia firme recaída en el orden jurisdiccional contencioso-administrativo, donde se declaró la responsabilidad patrimonial de la Administración Pública Autonómica Valenciana.

Prescrizione estintiva dell'azione

La Sala mencionó el pronunciamiento de la STS 71/2014, di 25 Febbraio, in cui è stato affermato che "(...) que teniendo en cuenta la relación de solidaridad que existe entre la aseguradora y su asegurada, el cómputo de la prescripción debe hacerse, tomando como día inicial aquel en que se puso fin al procedimiento seguido en vía contencioso frente a su asegurada”.

In questo caso particolare, la Sala concluyó que el proceso contencioso-administrativo finalizó el 30 Ottobre 2017, cuando se dictó la sentencia. Per la sua parte, se presentó la demanda ejercitando la acción directa el 4 Aprile 2018, por lo que no había transcurrido el plazo de prescripción de los dos años.

In definitiva, la Sala rechazó la excepción de prescripción extintiva de la acción.

Parziale assenza di copertura assicurativa

La parte demandada alegó que como Dña. Sofía era tercer perjudicado, no era parte del contrato que se celebró entre aseguradora y asegurada, e, pertanto, no podía ejercitar la acción del art. 76 LCS.

Tuttavia, la STS 200/2015, di 17 Aprile, Ha stabilito che “la inmunidad de la acción directa a las excepciones que el asegurador tenga contra su asegurado significa que no puede oponer las excepciones personales ni las derivadas de la conducta del asegurado, como por ejemplo el dolo, pero si las excepciones objetivas, tales como la definición del riesgo, el alcance de la cobertura y, e generale, todos los hechos impeditivos objetivos que deriven de la ley o de la voluntad de las partes del contrato de seguro”.

Limite quantitativo della copertura assicurativa

Aunque QBE podía oponerse a la cuantía indemnizatoria que reclamaba la parte demandante, respondiendo del interés de demora del art. 20 LCS que devengara de los 800.000€, cubiertos por el contrato, lo cierto es que, en ese contrato, se pactó que la suma asegurada por siniestro era de 20.000.000€, por encima de los 800.000€ a los que se le condenó, por lo que tenía que hacer frente a los intereses de demora del art. 20 LCS, los cuales venían impuestos por imperativo legal.

In questo caso, los intereses se devengaron desde la producción del siniestro, pues QBE tuvo conocimiento del mismo desde ese día, puesto que en el recurso contencioso-administrativo se le notificó como parte interesada.

Conclusione

Sulla tua richiesta di risarcimento danni, el perjudicado tiene derecho a ejercitar la llamada “acción directa” del art. 76 LCS frente a la compañía aseguradora por un siniestro cubierto por un seguro de responsabilidad civil. Il termine di prescrizione è di due anni, secondo l'arte. 23 LCS. Aunque se cubra una responsabilidad patrimonial de la administración, se puede reclamar en vía civil siempre que se haga solamente frente a la aseguradora.

 

 Consulta il tuo caso gratuitamente ora

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
 Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter



Abbonami

* Questo campo è obbligatorio