Azioni Bankia: nuova stima della Audiencia Provincial de Oviedo

azioni Bankia

 

La Corte provinciale di Oviedo ha confermato una sentenza di Bankia da parte del Tribunale di primo grado, dal marketing azioni OPA, nella frase 23 Marzo 2015.

E 'la terza frase in una sentenza del tribunale provinciale sulla Azioni Bankia posto in l'Offerta Pubblica e tre erano a favore di investitori.

Anche, Questa affermazione ha interesse in questo caso, l'acquisto non è stato fatto direttamente tramite gli uffici di Bankia, ma le azioni sono state acquistate attraverso una filiale del Banco Sabadell. Anche, Azioni Bankia sono state vendute.

Clienti, vinto loro un tempo determinato, e promosso dalla campagna pubblicitaria, posto 19.928 EUR Azioni Bankia nell'Offerta Pubblica. Dopo contrasplit e riducendo il nominale, aprile 2014 vendere le loro azioni per 70,23 euro. In considerazione del disastro, richiedono la banca. Ma questa volta il ricorso è diretto al risarcimento dei danni causati dalla differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita. E che danno, si basa, non nelle fluttuazioni dei mercati azionari, ma nel inveracidad informazione rilasciata dalle Bankia andare pubblico.

Il Tribunale di primo grado n 2 Oviedo domanda stimata Bankia e condannato a pagare 19.928 euro, interessi legali e alle spese.

Bankia ricorso al Corte Provinciale per i seguenti motivi:

1.- La mancanza di necessarie contenzioso congiunta: Avrebbe dovuto citato in giudizio il Sabadell che ha venduto le azioni di Bankia.
2.- La conferma del consenso dottrina della preclusione, che di aver venduto le azioni di Bankia, errore sarebbe "guarito".
3.-Non si può considerare la falsità delle informazioni sulle azioni di Bankia in sintesi come "fatto noto". La relazione tecnica di esperti della Banca di Spagna rende certi fatti non provati.
4.- Monitoraggio della CNMV e la Banca di Spagna sarebbe operazione "benedetta".
5.- Problemi con la quantificazione dei danni, si deve tener conto di altri fattori quali l'evoluzione della borsa.
6.- Prejudicialidad Criminal.

Per la Corte Provinciale:

1.- Il fattore determinante è la bontà dei dati forniti da Bankia per andare pubblico, che è poi rivelato che erano "ab initio" svalutate: Non hanno nulla a che fare le fluttuazioni del mercato azionario, o la crisi immobiliare (il cui scoppio è prima del posizionamento).

2.- La CNMV esegue un controllo puramente formale. E la Banca di Spagna e in 2.010 ha rilevato una situazione negativa progressiva. Il revisore Deloitte era stato sanzionato dal ICAC.

3.- "E 'chiaro l'enorme e sostanziale disparità di benefici e perdite effettive entro l'anno (Una semplice differenza semestre), sviluppatore, visti i conti certificati e approvati, che la società era in uno stato di gravi perdite " al punto di essere un fatto noto che l'imputato ha finito per richiedere l'intervento pubblico. (Art. 281.4 del Codice di procedura civile). La situazione finanziaria descritta nella brochure non era reale ma non corretto e inveraz.

4.- Deve essere l'istituto finanziario che attesta che il momento della IPO, i dati erano accurate e veritiere.

5.- Passive necessità riunione viene scartato con il Banco Sabadell, per essere semplici intermediari.

6.- La vendita di titoli non è un'approvazione o comporta un'applicazione della "teoria di preclusione".

7.- Dopo aver venduto le azioni non comporta "compensazione di colpa" o precludere un risarcimento.

8.- La questione della prejudicialidad penale scartato, su cui ha già fatto la Corte provinciale di Valencia in auto 1 Dicembre 2014.

In definitiva, la frase è confermato e condannato la banca al risarcimento per la perdita di valore del Azioni Bankia posto in OPS e costi.

Consultare il caso ora

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
 Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter



Abbonami

* Questo campo è obbligatorio