Come perdere un reclamo per responsabilità degli amministratori aziendali?

abogado responsabilidad administradores

Indice,,es,Violazione degli obblighi legali e indennizzo dell'assicurazione a tutti i rischi,,es,Requisiti per l'assicuratore per evitare l'indennizzo,,es,Guida all'assicurazione del credito,,es,Risarcimento per l'assicurazione sulla vita legata a un mutuo ipotecario a Lleida,,es,Risarcimento salvo frode o colpa grave,,es,Burguera Abogados C / Poeta Querol 1-1,,ca,C / Albacete,,es,C / Velazquez,,fr

3 Punti rilevanti in una richiesta di responsabilità degli amministratori per debiti aziendali

 

  Consulta il tuo caso gratuitamente ora

L'affermazione di responsabilità degli amministratori aziendali è un modo per cercare di riscuotere i debiti. però, Non è una strada facile. In questa voce, esaminiamo le principali insidie ​​che si presentano in questo tipo di procedura, a seguito della sentenza della Camera 15 della Corte provinciale di Barcellona 22 Settembre 2020 (Res. No. 1958/2020).

Le società commerciali sono state create per consentire la creazione di un patrimonio separato e per evitare che il fallimento della società danneggi i singoli beni dei soci. A partire da questa base, per il successo delle rivendicazioni di responsabilità degli amministratori, la relazione causale del danno deve essere dimostrata e i tribunali richiedono uno sforzo argomentativo al ricorrente.

Antecedentes de hecho

MILLENIUM ed EUROMAQ hanno sottoscritto una polizza assicurativa che garantiva tutti i debiti doganali e fiscali contratti da EUROMAQ.

Il primo pagato all'AEAT 73.000 € el 26 Settembre 2012.

MILLENIUM ha promosso l'azione di riscatto contro EUROMAQ. La raccolta non ha potuto essere resa effettiva perché EUROMAQ ha abbandonato la sua sede legale ed è effettivamente scomparso.

Così Millennium ha citato in giudizio D. Jesus Manuel e D. Pietro Gesù, come amministratori di EUROMAQ, esercizio azione di responsabilità per debiti di cui all'art. 367 LSC, considerato che hanno violato il dovere di scioglimento della società quando vi era motivo di scioglimento, che la causa era legata alla situazione di insolvenza della società di cui erano amministratori e al fatto che non avevano richiesto il fallimento. Hanno anche esercitato il azione per risarcimento danni ex art. 241 LSC per aver violato i propri doveri di amministratori, provocando un danno equivalente all'importo che Millenium ha dovuto pagare all'Agenzia delle Entrate.

Primera Instancia

Il tribunale commerciale n 8 Barcellona ha dato giudizio sulla 14 Ottobre 2019, rigetto del reclamo presentato da MILLENNIUM INSURANCE COMPANY LIMITED. Assolto D. Jesus Manuel e D. Pietro Gesù.

La Corte ha ritenuto che in relazione all'azione di responsabilità dell'articolo 367 LCC, non ha individuato la causa dello scioglimento e in merito alla responsabilità per danni dell'articolo 241, le ipotesi richieste dalla legge e dalla giurisprudenza non sono state soddisfatte.

Corte Provinciale

MILLENNIUM INSURANCE COMPANY LIMITED ha presentato ricorso.

Responsabilità degli amministratori ex art. 367 LSC

La scrittura dell'articolo 367 LSC non specifica la produzione di danno o l'esistenza di una relazione causale. È sufficiente che la società incorra in una causa imperativa di scioglimento e che l'amministratore, violare il loro dovere legale, non convocare una riunione per sciogliere la società entro due mesi. Poi, gli amministratori saranno responsabili degli obblighi sociali successivi al verificarsi della causa legale di scioglimento. E si presume, fino a prova contraria, che le obbligazioni rivendicate abbiano una data successiva alla causa dello scioglimento.

Perché l'azione di responsabilità abbia successo, i seguenti requisiti devono essere soddisfatti:

"un) che sia comprovata l'esistenza di un debito dovuto dalla società ed a favore dell'attore creditore;

b) lascia che sia dimostrato che, meno, Due mesi prima della presentazione del reclamo, la causa imperativa di scioglimento si era manifestata e doveva essere conosciuta dall'amministratore;

c) che l'amministratore convenuto lo era al momento della causa di scioglimento e durante i due mesi successivi;

d) che l'amministratore lasci trascorrere questo periodo senza convocare un'assemblea generale per concordare lo scioglimento o rimuovere la causa; e

e) con il favore della presunzione indicata, che l'obbligazione o il debito reclamato è stato contratto o è nato dopo il verificarsi della causa di scioglimento. "

Se la causa dello scioglimento non è identificata correttamente, l'azione verrà archiviata. Devi andare a cause di scioglimento contemplate nell'articolo 363 LSC sono “numerus clausus”.   Recordemos que queste cause non includono una situazione di insolvenza che potrebbe richiedere procedure fallimentari.

E a questo proposito è importante fare la seguente qualificazione:  Il modo di 367 LSC ci consente di rivendicare il debiti generati dopo l'esistenza della causa di scioglimento.  Se sosteniamo la chiusura di fatto (gli “persianazo”) come causa di scioglimento, que indirectamente permite intuir que secesa en el ejercicio de la actividad que constituye el objeto social”, necessariamente, il debito sarebbe stato anticipato: il debito sarebbe sorto prima della causa dello scioglimento. Non potremmo rivendicarlo in questo modo.

Responsabilità per danni di cui all'art. 241 LSC

La Camera ha chiesto che tre requisiti fossero indispensabili per il successo dell'azione:

"un) un atto di negligenza imputabile all'amministratore;

b) tale danno ne deriva per il creditore o il partner; e

c) che esiste un legame preciso e diretto tra l'illecito e il danno lamentato, vale a dire, nesso di causalità ".

Anche, ha sollevato la sentenza della Corte Suprema del 13 Luglio 2016, che richiedeva l'attore:

“Deve esserci una più chiara violazione di un dovere legale al quale può essere direttamente legato il mancato pagamento del debito sociale.

(….) per fare uno sforzo argomentativo nella rivendicazione, da cui è possibile attribuire al convenuto l'onere di provare che non sussiste tale nesso di causalità.

(….) non è possibile ricorrere indiscriminatamente alla via della responsabilità individuale degli amministratori per qualsiasi inadempimento contrattuale "

Per il Consiglio, EUROMAQ ha cessato la sua attività, limitandosi a presentare l'arte. 5 LC, senza fare la dichiarazione di concorrenza, quindi la società non è stata liquidata in modo ordinato. Tuttavia, MILLENIUM non ha compiuto lo sforzo argomentativo richiesto dalla giurisprudenza, e es el demandante el que debe acreditar la existencia de nexo causal entre los incumplimientos legales y el daño.  Specificamente, apunta a que no constaba que Euromaq dispusiera de bienes que hubieran permitido el cobro de la deuda si se hubiera liquidado ordenadamente la sociedad.

La Sala también desestimó este motivo.

Conclusione

Il “persianazo”,  “cerrojazo” gli “cierre de factode la empresa no conlleva necesariamente la responsabilidad de los administradores.

1.- Se deben computar los tiempos para comprobar si ha habido prescripción.

2.- En la vía del artículo 367 LSC, debe demostrarse la existencia de alguna de las causas del artículo 363 LSC y solo se pueden reclamar las deudas nacidas con posterioridad a la aparición de dicha causa.

3.- Si se pretende la acción del artículo 241 LSC, el demandante debe demostrar la existencia del acto negligente por el administrador, el daño sufrido por el acreedor, e, soprattutto,, la existencia de causalidad, vale a dire, que se habría podido cobrar de no existir dicho ilícito.

El déficit en cualquiera de dichas exigencias, probablemente conducirá a la desestimación. Por ello es recomendable que se asesore con un abogado experto en responsabilidad de los administradores societarios.

  Consulta il tuo caso gratuitamente ora

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
 Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter



Abbonami

* Questo campo è obbligatorio