Agenzia o fare assumo portafoglio acquisti di clienti?

Cartera de clientes

 

La Corte provinciale di Barcellona si applica risarcimento ai sensi della legge del contratto di agenzia ad una violazione della base clienti contratto di vendita

Consultare il caso ora

La Corte provinciale di Barcellona considerata la applicazione analogica della compensazione per i clienti di cui all'articolo 28 della legge del Contratto di Agenzia, un shirking collegato ad un vendite base di clienti contratto.

Questa decisione è stata adottata dalla Sezione 1 della Corte provinciale di Barcellona con la sentenza n 94/2018, di 16 Febbraio.

Antecedentes

Dopo la chiusura dello stampo società ART-Troquel è stato ceduto SCCL cliente uno dei suoi membri. Ms. Otilia contattato D. luglio, imprenditore nello stesso settore e ha raggiunto un accordo che consisteva, in cambio del trasferimento di cliente, un contratto di lavoro che avrebbe ricevuto uno stipendio netto di € 1.000 più un importo da firmare 7% fatturazione mensile della base clienti ha contribuito, attualizzando il trasporto merci e la vendita di macchinari società ART-Troquel.

Il 1 Luglio 2008 il contratto di lavoro è stato concluso tra la sig.ra Otilia e D. luglio, inizialmente 6 mesi con l'intenzione di firmare un contratto a tempo indeterminato, allora. Nel mese di dicembre 2008 è stato concordato che da 2009 lo stipendio sarebbe diventato di 1200 € netti al mese e la commissione aumenterebbe da 7 % alla 5%, che avrebbero dovuto sottrarre merci. giorno 1 Gennaio 2009 il contratto a tempo indeterminato è stato firmato tra le parti.

a partire dal 15 Aprile 2010, D. luglio, così sorprendente e 10 minuti prima della fine della giornata lavorativa lo informarono che dispensato con i suoi servizi, senza dargli il tempo di riprendersi suo portafoglio fornito ai clienti o anche parlare la stessa.

La signora Otilia presentato una denuncia contro D. Luglio dove ha chiesto un risarcimento per la terminazione illecito di un contratto a tempo indeterminato, perché il beneficio aveva ottenuto sia per la fornitura di lavoro subordinato, come la base clienti, Sarebbe stato molto più grande di quella ottenuta si sono verificati per il suo licenziamento.

L'imputato si oppose alla causa relativa alla mancanza di piedi della signora Otilia, non essendo il titolare di tale portafoglio e passiva legittimazione perché c'era solo un rapporto di lavoro sono stati accreditati senza l'esistenza della base clienti contratto di vendita.

Infine, per risarcimento se il licenziamento è reclamase, Egli ha chiesto che l'importo detratto 4.191 €, versato a titolo di risarcimento dei lavoratori; e, nel caso del pagamento del prezzo del portafoglio reclamase, Egli ha chiesto che l'importo detratto 21.540 €, che l'attore ha affermato di aver ricevuto.

Primera Instancia

Il Tribunale di primo grado n ° 4 della pena Granollers 15 Marzo 2016, Egli ha respinto l'azione legale perché ha capito che non vi era alcuna prova dei termini concordato tra le parti, che potrebbero portare ad un risarcimento.

Per giudicare a quo il patto sarebbe un contratto a tempo indeterminato e la raccolta anche permanente delle tasse a loro favore, ma non era commerciale e, pertanto,, senza esclusiva patto, che è tipico nei contratti di trasferimento del portafoglio a incardinarlo in caso di danni di terminazione unilaterali. Senza quel patto di esclusiva, la ricorrente poteva prendere i clienti a qualsiasi azienda o venderlo per un prezzo, Avrebbe potuto citato in giudizio il modo del lavoro licenziati e non l'ha fatto.

Corte Provinciale

La signora Otilia appello contro la sentenza di primo grado per il motivo che v'è stato un erronea valutazione delle prove perché, nonostante il patto di commissione è stato accreditato per fatturato, indebitamente limitato la durata del contratto e le commissioni a due anni. Egli ha detto che in realtà c'era un contributo patto di buona volontà e che sapere al business del convenuto.

Per quanto riguarda la natura del rapporto tra le parti, la Camera ha concluso che ciò che è stato indicato nel contratto di lavoro è stato il contributo di un cliente in cambio di uno stipendio fisso e una variabile in modo che durante la loro relazione ha percepito la quantità di 21.540 €. Non accetta la versione del convenuto per la quale la signora Otilia avrebbe “a imparare il mestiere” per due anni, in cambio di una commissione per i clienti in quel periodo, dopo di che se ne sarebbe andato.

Per quanto riguarda il diritto al risarcimento, l'attore ha chiesto un risarcimento per i danni subiti a seguito della cessazione del rapporto di lavoro. La Camera capito che il guadagno percepito come una quantità variabile per le vendite ai clienti era legato al contratto, in modo che sarebbe durato come stessi questo.

Dato che il contratto di lavoro è stato risolto in modo improprio, una violazione del contratto che ha causato un danno al richiedente, fermo restando che non è riuscito a ricevere configurato, Oltre retribuzione fissa, le commissioni che avevano continuato a ricevere la terminazione illecito non è stata data; motivo per cui la Camera capito requisiti sono stati soddisfatti gli articoli 1.102 e 1.106 CC di risarcimento.

La Corte provinciale è andato oltre e ha notato la possibilità di indennizzo o risarcimento per il client fornito, sotto la applicazione analoga il rapporto giuridico delle parti, gli Contratto di Agenzia legge, nella misura in cui ha fornito un portafoglio che è stato già fatto. Per sostenere questa posizione espressa nei citati STS 15 Gennaio 2008:

"[...] Si trova anche nella tecnica stessa. 1258 CC La base di compensazione per i clienti, allo stesso modo che questo precetto, da integrando espressamente concordato tra le parti, con tutte le conseguenze che a seconda della natura del contratto erano coerenti con buona fede, al uso y a la ley, Ha servito nel loro giorno per la costruzione dottrinale e giurisprudenziale, oggi Pacific, il rebus sic stantibus, come rimedio equo lo squilibrio dei benefici per le cause sopravvengono contratti tratto da allora in poi. Nel caso di contratti di distribuzione, colpito tale squilibrio non si sarebbe verificato nello svolgimento delle parti nel corso della durata del contratto, ma sulle condizioni finanziarie di ogni momento della cessazione del rapporto contrattuale e hanno questo essere definita, liquidazione debito nel contratto stesso; E nessuno dovrebbe circostanze straordinarie, ma le prestazioni normale o ordinaria del contratto stesso".

Egli ha sottolineato la Camera, nonostante che non vi era alcun accordo di esclusiva, proprio perché il servizio offerto (stampi diversi per ogni cliente) i dati sono stati richiesti potere del richiedente come capo del ministero e non è stato possibile ad esso, indipendentemente, sfruttarlo o vendere a un'altra società per mancanza di struttura aziendale e perché era stato sfruttato da parte delle imprese del convenuto per quasi due anni. Inoltre, ha sottolineato il valore della base dell'edificio clienti attraverso lavori commerciali 8 gli 10 anni, che ha anche divenne evidente nella misura in cui la ragione principale è stato quello di assumere la signora Otilia nel business del convenuto.

Essa ha concluso che non vi erano i requisiti per l'applicazione analogicamente Art. 28 della legge del Contratto di Agenzia, perché, nelle parole della Camera:

"il portafoglio era disposto a continuare a produrre benefici per l'imputato quando ha rescisso il contratto per l'attore, ed è altrettanto opportuno per altre circostanze (perdita di commissioni e praticamente impossibile per l'attore di continuare a beneficiare del portafoglio)".

Per il fissaggio di compensazione, Non approvato la Corte provinciale richiesto dal candidato rispetto al valore impostato dall'esperto al cliente perché questo non era una vendita di questo, così andò alla legge Contratto di Agenzia nella sua arte. 28.3 note che non può superare l'importo medio annuo di remunerazioni che l'agente durante l'ultima 5 años o durante todo el periodo de duración del contrato si fuere inferior.

Por ello se tuvo en cuenta todas las remuneraciones netas que percibió la actora durante la relación laboral de sueldo fijo y la cantidad variable, en consideración a que la contratación se realizó por la titularidad de la cartera de clientes y el aumento o disminución era en proporción a esta variabilidad, y se fijó la indemnización en 24.045,33€.

 

Consultare il caso ora

 

 

 

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
 Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter



Abbonami

* Questo campo è obbligatorio