Contratto di assicurazione sulla vita e irreversibilità di invalidità permanente

 invalidez permanente

 

Indice,,es,Violazione degli obblighi legali e indennizzo dell'assicurazione a tutti i rischi,,es,Requisiti per l'assicuratore per evitare l'indennizzo,,es,Guida all'assicurazione del credito,,es,Risarcimento per l'assicurazione sulla vita legata a un mutuo ipotecario a Lleida,,es,Risarcimento salvo frode o colpa grave,,es,Burguera Abogados C / Poeta Querol 1-1,,ca,C / Albacete,,es,C / Velazquez,,fr

La exigencia deirreversibilidadde la invalidez permanente es una cláusula limitativa en el contrato de seguro de vida y por tanto, nullo se i requisiti dell'articolo non sono soddisfatti 3 LCS

  Consulta il tuo caso gratuitamente ora

Il requisito dell'irreversibilità dell'invalidità permanente nell'assicurazione sulla vita può lasciare l'assicurato in una situazione di assenza di copertura a causa della normativa stabilita dalla Legge Generale della Previdenza Sociale..

La Corte Suprema, nella causa 23 Giugno 2020, viene a chiarire queste situazioni, resolviendo que este tipo de cláusulas son “limitante” e perciò, solamente serán válidas si se cumple el requisito de la “doppia firma” Voce 3 LCS.

Perché una clausola limitante sia valida, è richiesto quello, al momento dell'assunzione,  l'assicurato è a conoscenza delle limitazioni che introduce. Anche, Queste clausole non possono svuotare il contenuto del contratto stesso, frustrare il suo scopo economico o privarlo della sua causa.

La Camera della Corte di Cassazione civile si è pronunciata su 23 Giugno 2020, con No Risoluzione 345/2020, stimare l'appello dalla signora. Incarna. Ha ritenuto che il questionario sanitario a cui era stato sottoposto da SEGUROS EL CORTE INGLÉS VIDA, PENSIONI E Riassicurazioni, S.A. (di seguito SECIVPR, S.A.), era ambiguo e indeterminato. Anche, La clausola che definiva l'invalidità permanente assoluta limitava i diritti dell'assicurato, per quello che era considerato non messo. SECIVPR condannato, S.A., pagare 75.000 € al DNA. Incarna, oltre agli interessi legali di cui all'art. 20 LCS.

Antecedentes de hecho

Il 13 Novembre 2004, Signorina.. Encarna e SECIVPR, S.A., firmato un contrato de seguro de vida, dove è stata costituita la garanzia di morte e invalidità permanente assoluta con un capitale assicurato di 75.000 €.

Il 25 Febbraio 2008, Signorina.. Encarna ha ricevuto un congedo temporaneo per invalidità a causa di disturbi depressivi e alimentari.

Il 13 Ottobre 2009, La Direzione provinciale dell'INSS ha emesso una proposta di parere che è stata finalizzata in data 21 Ottobre 2009, qualificante Sig.. Si incarna in condizioni di "permanenza incapace in un grado di assoluto", sebbene affermasse che esisteva una possibilità di miglioramento, almeno parziale, a medio termine e che la risoluzione potrebbe essere rivista per aggravamento o miglioramento. Il 24 Giugno 2010 la risoluzione è stata finalizzata. Il 1 Marzo 2011, è stato emesso un nuovo parere, mantenendo il incapacidad permanente absoluta non aver sperimentato miglioramenti.

Signorina.. Encarna ha intentato una causa 20 Ottobre 2016, chiedendo la condanna del SECIVPR, S.A., il pagamento di 75.000 €, oltre agli interessi legali di cui all'art. 20 LCS.

SECIVPR, S.A., ha affermato che la Sig.. Encarna ha nascosto la sua salute quando ha stipulato un'assicurazione sulla vita, perché già soffriva dei problemi che successivamente hanno dichiarato la sua disabilità, che viola l'art. 10 LCS. Ha inoltre affermato che la risoluzione INSS non era definitiva, era reversibile, e quello nelle clausole generali della polizza, stabilito che "Resta inteso per Disabilità Permanente Assoluta, la situazione fisica irreversibile causata da infortunio o malattia (...)", quindi il rischio assicurato non si era effettivamente verificato.

Primera Instancia

Il Tribunale di primo grado n 4 de Móstoles ha condannato il 5 Maggio 2017, la stima della causa intentata dalla signora. Incarna. SECIVPR condannato, S.A., a pagare alla sig.ra. Incarna, 75.000 €, oltre agli interessi legali di cui all'art. 20 LCS.

La Corte ha accolto la domanda perché non era stata presentata alla Sig.. Incorpora un questionario sulla salute in cui vengono poste domande specifiche, non essere in grado di rispondere alle circostanze di salute che sarebbero state rilevanti per la valutazione del rischio.

Corte Provinciale

SECIVPR, S.A., interpuso recurso de apelación.

La sezione 10 del tribunale provinciale di Madrid ha emesso una sentenza il 23 Ottobre 2017, stimare l'appello. Ha revocato la sentenza di primo grado e assolto il SECIVPR, S.A.

La Sezione ha ritenuto che non vi fosse alcuna risoluzione che dimostri l'irreversibilità della sua malattia, quindi la copertura assicurativa non è entrata in gioco.

Suprema Corte

Signorina.. Encarna ha presentato ricorso. Ha affermato tre ragioni:

  • primo motivo: violazione arte. 3 LCS per aver introdotto una clausola generale che sorprende e limita i diritti dell'assicurato.
  • seconda ragione: violazione della dottrina giurisprudenziale della ST sulle clausole limitative e limitative del contratto di assicurazione.
  • terzo motivo: esistenza di contraddittoria giurisprudenza dei Tribunali provinciali sull'irreversibilità della invalidità permanente assoluta.

La Camera considerato l'appello. Ha analizzato insieme i primi due motivi e, durante la stima, non è entrato per valutare il terzo motivo.

Definizione e limitazione delle condizioni del contratto di assicurazione

Per differenziare le condizioni di delimitazione e di limitazione, la Camera ha sollevato diverse sentenze, come SSTS 661/2019, di 12 de diciembre y 541/2016, di 14 Settembre, chi l'ha espresso "un condizione delimitante definisce l'oggetto del contratto, delinea l'impegno assunto dalla compagnia di assicurazione, così che, se il reclamo si verifica al di fuori di detta delimitazione, positivo o negativo spiegato nel contratto, Non nasce l'obbligo della compagnia assicurativa di farsi carico della tua copertura. Le clausole limitative, por el contrario, gioca un ruolo diverso, nella misura in cui il rischio è prodotto, agiscono per limitare, condizionare o modificare il diritto dell'assicurato al risarcimento.

(...)

gli distinzione tra clausole di delimitazione della copertura e clausole di limitazione Sembra, a prima vista, singolo, de manera que las primeras concretan el objeto del contrato y fijan los riesgos que, en caso de producirse, hacen surgir en el asegurado el derecho a la prestación por constituir el objeto del seguro. Mientras que las cláusulas limitativas restringen, condicionan o modifican el derecho del asegurado a la indemnización o a la prestación garantizada en el contrato, una vez que el riesgo objeto del seguro se ha producido”.

Il STS 853/2006, di 11 Settembre, stabilito cosa dovrebbe specificare una clausola di delimitazione, affermando che "(...) accantonamenti a fondo rischi di confine sono quelli che hanno lo scopo di definire l'oggetto del contratto, de modo que concretan: (i) qué riesgos constituyen dicho objeto; (ii) en qué cuantía; (iii) durante qué plazo; e (iv) in quale sfera temporale o spaziale ".

Per la sua parte, gli STS 402/2015, di 14 Luglio, ha espresso che il ruolo delle clausole limitanti risiede "In limitare, condizionare o modificare il diritto dell'assicurato al risarcimento, una vez que el riesgo objeto del seguro se ha producido, (...) sarebbero quelli che peggiorano la situazione aziendale degli assicurati ".

In definitiva, per la validità della clausola limitativa, l'assicurato doveva conoscere le restrizioni introdotte da questo tipo di clausole, essere ragionevole e non svuotare il contenuto del contratto stesso, né frustrando il suo scopo economico né privandolo della sua causa.

In questo caso particolare, la clausola di copertura limitata, violare le legittime aspettative della Sig.. Si incarna quando assume l'assicurazione.

Obbligo di dichiarare il rischio (arte. 10 LCS)

Il questionario sanitario a cui è stata presentata Dña. Encarna era troppo ambigua e generica, indeterminato, Pertanto, la Camera non ha ritenuto doveroso dichiarare il rischio di cui all'art. 10 LCS.

Conclusione

La exigencia deirreversibilidadde la invalidez permanente en un contrato de seguro de vida es una cláusula limitativa. Per essere valido, è necessario che l'assicurato conosca le limitazioni che questo tipo di clausola introduce, senza svuotare il contenuto del contratto stesso, né vanificare il suo scopo economico privandolo della sua causa.

  Consulta il tuo caso gratuitamente ora

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
 Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter



Abbonami

* Questo campo è obbligatorio