Qual è la legge applicabile ai contratti di locazioni urbane?

LOCAZIONI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A seconda della data di firma, diverse versioni della legge di leasing si applicano.

  • I contratti stipulati prima 9 Maggio 1985 se RIGEN per secondo 1964 Disposizioni transitorie e secondo, 3E 4 LAU 1994.
  • I contratti tra la 9 Maggio 1985 e 31 Dicembre 1994 disciplinata dal RDL 2/1985 libertà introdotto per trasformare abitazioni e locali commerciali può essere d'accordo sulla durata del contratto, abolizione estensione forzata obbligatoria, per secondo 1964 e la prima disposizione transitoria della LAU 1994.
  • Il Leasing urbani concordato tra il 1 Gennaio 1995 e 5 Giugno 2013 dovrebbe essere presentato al Lau 1994 e la disposizione transitoria della legge 1 3/2013. Questa disposizione consente i contratti firmati prima 6 Giugno 2013, essere modificato mediante accordo tra le parti per soddisfare le disposizioni dello stesso.
  • I contratti di 6 Giugno 2013 se RIGEN per secondo 1994 come modificata dalla legge 4/2013 misure di allentamento e la promozione del mercato di alloggi in locazione.

Nel principali contratti di locazione di soggiorno, Articolo 4.1 il LAU prevede che tutti i contratti di locazione che rientrano nel suo ambito di applicazione, imperativamente soggetti alle disposizioni dei titoli I e IV. Il locazioni abitative, sono necessariamente soggetti alle disposizioni del titolo II, anche se alcune disposizioni del presente titolo non sono vincolanti. Se le dimissioni avviene ad una legge deve essere chiara ed univoca. Anche, tenere presente che i diritti concessi al locatario sono imperativi rinunciato, con la seguente tonalità: L'inquilino non può rinunciare ai loro diritti presto affermata come imperativi, ma una volta nato, avere la libertà di esercitare o meno.

Si applica anche a tutti contratti di locazione (sia per abitazioni e locali) Decima disposizione aggiuntiva sulla prescrizione.

Nel locazione per uso diverso da abitazioni, premio Liberty partito, conformità alle norme imperative di parti I e IV, e in mancanza di accordo, Si applica il titolo III.

Per il caso che ci sia qualche aspetto stato di ricambio regolamentati, di cui all'articolo 4 la LAU, esso si applica l' Codice civile.

Tenete a mente che nel caso che l'atto concedente come un professionista, e l'inquilino è un consumatore, si applica RDL 1/2007 approva il testo riveduto della legge generale per la Difesa dei Consumatori e degli Utenti.

In previsione di possibili conflitti, È interessante notare che, le parti convengono di presentazione ad arbitrato delle eventuali differenze che possono sorgere, possibilità, prevista dall'articolo 4.5 la LAU. Dobbiamo applicare la legge 5/2012 mediazione in materia civile o 60/2003 arbitrato. Dato il tempo necessario per risolvere i problemi in tribunale, questa possibilità dovrebbe essere considerata.

Consultare il caso cliccando qui.

 

 

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
 Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter



Abbonami

* Questo campo è obbligatorio