La difficoltà di testare i incumplimentos il franchisor nel contratto di franchising

 

Indice,,es,Violazione degli obblighi legali e indennizzo dell'assicurazione a tutti i rischi,,es,Requisiti per l'assicuratore per evitare l'indennizzo,,es,Guida all'assicurazione del credito,,es,Risarcimento per l'assicurazione sulla vita legata a un mutuo ipotecario a Lleida,,es,Risarcimento salvo frode o colpa grave,,es,Burguera Abogados C / Poeta Querol 1-1,,ca,C / Albacete,,es,C / Velazquez,,fr

Per risolvere un contratto di franchising l'affiliante per violazione, è richiesta una prova sufficiente

 Consultare il caso ora

La Sezione 8, la Corte provinciale di Madrid ha dato la sua decisione nella causa 11 Giugno 2019 il n. risoluzione 130/2019. Il caso riguardava la firma di un contratto di franchising. Dopo un po ', il franchisor non ha rispettato gli obblighi assunti nel contratto. L'affiliato ha presentato un ricorso che è stato respinto per mancanza di prove. Così, Ha fatto ricorso chiedendo, in particolare, Risarcimento danni occasioni ripetute violazioni e ingiusto arricchimento convinzione che l'affiliante aveva ottenuto con le loro esibizioni. La Corte ha ritenuto il risarcimento per i danni incompatibili con la dichiarazione di arricchimento senza causa, soprattutto quando quest'ultimo ha bisogno di un requisito per mancanza di causa.

Antecedentes de hecho

Il 5 Ottobre 2012, Signorina.. Maria Cristina, per conto delle creazioni ARTEFIMO S.L. (franchisee) y D. Artù (franchisee) firmato un contratto di franchising.

Il contratto era in funzione un negozio che vende prodotti artigianali e belle arti, la preparazione di tali prodotti, l'uso di franchisee del marchio e l'applicazione di know-how trasmessa.

L'azienda ha cominciato Alcalá Norte centro commerciale locale 26 Madrid, il contratto di locazione.

La durata del contratto è di un anno con estensioni automatiche.

esclusività è stata concordata nel contratto di appalto, gli obblighi di ciascuna delle parti e una quota di iscrizione a carico del franchisee 16.000 euro 3.360 euro in I.V.A. nel concetto di “reali” E sarebbe stato pagato ogni anno da 2% l'importo delle vendite I.V.A corrispondenti.

Infine, E 'stato previsto nel contratto la stessa risoluzione anticipata per violazione degli obblighi del franchisor.

Dopo pochi mesi, D. Aturo egli è scritto diretto contro D. Efrain (rappresentante con DNA. Maria Cristina de la franquiciadora) denunciando la violazione del contratto.

Il 31 Maggio 2013 D. Arturo ha informato il franchisor del risoluzione anticipata del contratto per diverse violazioni:

  • Violazione esclusiva venire costipate provinciale (la prossima apertura di un negozio ARTEFIMO)
  • Inesistenza di un progetto di adeguamento, decorazione ed esecuzione
  • La mancata per garantire un'adeguata fornitura di prodotti e ordini
  • La mancanza di un software adeguato
  • La mancata per dare la formazione iniziale 15 giorni e la concorrenza sleale

Nella stessa lettera, D. Arturo ha annunciato l'intenzione di fare ricorso per l'intero ammontare degli investimenti. E, Ha chiesto l'affiliante a, all'interno 7 giorni ritirano lo stock di materiale del valore di 7.214 euro.

 D. Arturo finalmente presentato una denuncia contro CREAZIONI ARTEFIMO relativo S.L. violazione del contratto da parte del franchisor. Pertanto l'attore ha sollecitato la la risoluzione del contratto con risarcimento del danno pari a 74.304,23 euro per danni e 12.800 euro di perdita di profitti.

Primera Instancia

Il 14 Marzo 2018, il Tribunale di primo grado e di istruzioni No.. 4 Collado-Villalba di si è pronunciata per la causa è stata respinta con D. Arthur e la signora. Noelia.

Oltre al soggetto assolto CREAZIONI ARTEFIMO S.L., La signora Maria Cristina e D. Efrain.

La ragione per il licenziamento sta nel test di fallimento E questo nonostante il documentario esistente.

seconda istanza

giudizio grado contro l'attore ha fatto appello. Ha dato i seguenti motivi:

– prima. Errore nel valutare le prove prodotte, considerato violazione delle arti. 217.2, 218.2, 304, 316 e 326.

A proposito l'attore ha affermato che la valutazione del giudice prove grado ha sbagliato e non ha rispettato le regole della sana. Questo perché non aveva contestato il danno economico subito dai violazioni contrattuali da parte del franchisor.

– Segundo. violazione di norme procedurali di Arte. 429.1 LEC: Il giudizio non ha fatto le avvertenze legali necessari o la pratica di qualsiasi prova richiesta.

Attore considerato il Juzgadora grado aveva ignorato il suo obbligo di avvertire il presunto prove insufficienti. Contemporaneamente, ufficio non aveva proposto una prova sufficiente, violando così l'articolo. 429.1 LEC.

– terzo. errore materiale che potrebbe violare l'articolo 218.1 e 2 LEC.

– quarto. Fornire Perizia.

L'attore ha affermato che se un rapporto economico contabile è stata fornita. E, ciò che accreditato le perdite economiche subite ripetuto ancora per violazioni contrattuali degli imputati.

– quinto. Esistenza di un arricchimento senza causa a favore degli imputati e appellees impoverimento correlativa dell'attore.

Il 11 Giugno 2019 gli Sezione 8 del Tribunale Provinciale di Madrid destimando l'appello si è pronunciata.

Per il pubblico "...Se è vero che essa ha fornito ampie documentario, tuttavia il convenuto soffre di un difetto di prova Questo Juzgadora considera essenziale e che non è altro che l'assenza di un solido esperto un esperto economico per analizzare il rapporto tra concedente e concessionario... Questo tipo di esperti di gestione analizzare franchising; strategie di marketing franchising (...) e tutto ciò che riguarda lo studio di fattibilità precedente su Business ".

I documenti prodotti dalla ricorrente era stata fatta unilateralmente da essa in modo che mancava il supporto di esperti necessaria. Pertanto, c'è stato un errore nel valutare le prove.

La ribellione degli imputati non esime l'attore di provare i fatti su cui si basa la sua affermazione.

Il secondo motivo, la Corte ha osservato che "Articolo. 429.1 LEC raccoglie il romanzo possibilità che la corte ha portato all'attenzione delle parti nella conduzione del fallimento di prova prova ... questo dovrebbe essere visto come un mera facultad discrecional concedida a favor del juzgador, sin que con ello queden mermados principios tan esenciales como el dispositivo y de rogación de instancia...sin que el juez pueda llegar a erigirse defensor de una de las partes... ".

Così, citó también el art. 282 LEC que regulaba la iniciativa de la actividad probatoria y disponía que “las pruebas se practicarán a instancia de parte”.

Sobre el tercer motivo de recurso la Audiencia realizó una puntualización y es que no se decía que infringiera el art. 218 LEC, si no que può infringir. Così, el recurrente debió instar la aclaración pertinente según el art. 215 LEC. Se desestimó el tercer motivo de recurso.

Sobre el cuarto motivo de recurso, la Audiencia rechazó la aportación de informe pericial en segunda instancia.

 Sobre el quinto motivo de recurso, la Audiencia citó la Sentencia del Tribunal Supremo 634/1989 di 20 de septiembre que trata el arricchimento senza causa in modo che "gli <<conditio>> basada en el citado enriquecimiento injusto, richiede, para su éxito, entre otros requisitos, falta de causa en el desplazamiento patrimonial y consiguiente ventaja adquirida, presupuesto que con toda evidencia faltará en los casos de resarcimiento por incumplimiento contractual reprochable al sujeto pasivo de la pretensión de condena (frasi 16 Dicembre 1959, 21 Aprile 20 Novembre 1964, 24 Gennaio 1975, 18 Maggio 1984 e 17 Gennaio 1985).

Così, en el caso el enriquecimiento injusto era inexistente. Se reclamaban daños y perjuicios derivados de un incumplimiento contractual que daba lugar a que la actora ejercitase la resolución contractual.

Pertanto, la Audiencia concluyó desestimando el recurso de apelación interpuesto y confirmó la sentencia dictada en primera instancia.

Conclusione

En caso de incumplimiento por el franquiciador, es imprescindible la existencia de prueba que lo sustente. Por otra parte, la pretesa di una condanna per arricchimento senza causa e richieste di risarcimento danni derivanti da una violazione del contratto sono incompatibili. C'è un arricchimento senza causa per mancanza di causa è necessario. E sì, c'è una violazione del contratto che è causa, in questo caso, proprio contratto di franchising.  

 Consultare il caso ora

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
 Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter



Abbonami

* Questo campo è obbligatorio