Multivaluta mutuo: Soluzioni legali

mutuo multivaluta

 

 

La decisione della BNS Giovedi scorso 15 Gennaio rilasciare la fluttuazione dell'euro nei confronti del franco svizzero ha di nuovo messo al muro molti clienti Mutui multivaluta. I debitori che avevano i loro prestiti in franchi svizzeri, hanno visto il loro debito è stato aumentato di 20% di notte.

Quando la ricerca di soluzioni, la possibilità di chiedere la nullità di rilanci Clausole Multi corte. In molti dei casi, richieste vengono stimati.

In questa occasione, si discuterà di un sentenza del Tribunale di primo grado n 39 Barcellona 4 Dicembre 2014.

I querelanti avevano rapporto di fiducia oltre 20 anni con la banca. Anche, la sua profilo era conservatore e non ha avuto la formazione finanziaria o economia. Durante una visita alla sede di Bankinter, l'impiegato della filiale li offre come appropriato ai loro interessi, uno multivaluta mutuo. Anche, dice loro che avrebbero risparmi significativi e quindi la consulenza continua la banca quando le migliori prestazioni del prodotto.

Così maggio 2008, formalizzare multivaluta mutuo con Bankinter, a partire da yen. Il notaio ha fatto alcun preavviso di sorta clienti in azienda. Anche, il contratto mancavano adeguate informazioni sui rischi vero.

E l'impiegato di banca, anche riportato sul prodotto e dei suoi rischi.

Clienti, pensava che il pagamento mensile potrebbe aumentare di loro e potrebbe quindi tornare a euro, ma non prevede che il debito totale potrebbe aumentare, stavano arrivando a dovere più soldi hanno preso in prestito. In estate 2008, l'euro ha iniziato una rapida svalutazione (prevedibile da parte della banca, Secondo le ricorrenti). Anche, in questo frangente, la banca non è riuscito a consigliare i mutuatari se cambiare valuta. Il prestito iniziale 221.000 euro è diventato 256.617 euro.

Impossibile un'altra soluzione, richiedere alla banca richiedente nullità delle clausole multivaluta, lasciando l'ammontare in euro e detraendo l'importo ammortizzato per capitale e interessi in euro. Si richiede che la banca ricalcolare i contributi eccezionali, Tenuto conto dei pagamenti in euro, il capitale residuo in euro.

La banca è opposto alla causa relativa che non è un derivato, che l'azione era scaduto, sono stati informati correttamente e erano stati quasi 5 anni pagano senza lamentarsi e quindi il contratto è stato confermato. Dicono anche che è un prodotto che richiede la consulenza, l'aumento yen non era prevedibile e che la banca ha rispettato le regole.

I ricorrenti affermano violazione di varie norme imperative (Arti. 70 c, 78, 79 e 79 bis del mercato Securities Act, Ordine 5 Maggio 1994 e le arti. 80, 82 e 83 il TRLGDCU).

Per il magistrato, per apprezzare l'annullamento parziale, sufficiente fare riferimento agli articoli 59 e 60 il TRLGDCU attualmente formulata al momento della redazione del contratto, quella si impegnano a rispettare la protezione dei consumatori e chiaramente informare, comprensibile e adeguato alle circostanze, informazioni utili, accurate e sufficienti delle caratteristiche essenziali del contratto.

Si stima dimostrato che gli attori non sono stati dati abbastanza informazioni sul rischio di aumento di capitale di credito. E si ritiene che il contenuto scrittura, non fornire informazioni sufficienti su.

La clausola sui rischi di cambio è incluso in una vastissima contratto 71 pagine e una clausola ampia, di 13 pagine, senza evidenziare la sua importanza in alcun modo.

La banca non ha fornito alcuna informazione sulla previsione del tasso di cambio o della curva dei tassi di interesse.

E la perizia presentata indica che Prevedibilmente la correzione dei tassi di cambio euro / yen e fare un'analisi dei rischi / benefici, l'operazione manca logica economica ad un cliente al dettaglio.

Da per effetti di nullità, il giudice solleva la sentenza del Tribunale di primo grado n 84 di Madrid 12 Maggio 2014 e la sentenza della Corte Provinciale di Toledo 29 Luglio 2014 che accettano la possibilità di dichiarare la nullità parziale del Clausole Multi lasciando il resto del contratto esistente. A sostegno di questa tesi, articolo è citato 6.1 Direttiva 13/93 e la sentenza della Corte di giustizia europea 30 Aprile 2014, permettendo il contratto sussistente senza la clausola dichiarata nulla. In questo senso, si trova appena fuori il ragionamento, Articolo 83 il TRLGDCU che consente al giudice di integrare il contratto e moderare gli obblighi delle parti. In sintesi, è considerato l'abolizione delle clausole multivaluta non impedisce sussistente contratto.

Ultimo, Il giudice respinge il contratto sono stati convalidati dalla dottrina di preclusione: avendo quote pagate ha indubbi conclusiva né la volontà di confermare il contratto con la conoscenza del loro errore. Anche, portare alla situazione in cui, come un ritardo cliente nel rivendicare, prevenire denuncia giudiziaria, che è assurdo.

In definitiva, la domanda è stimata e la nullità degli stati clausole multivaluta mutuo e condanna il ricalcolo degli importi indicati nei pagamenti in euro e lasciando il prestito in euro.

Consultare il caso ora

 

Partecipa alla Classe di Azioni Bankia ora

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
 Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter



Abbonami

* Questo campo è obbligatorio