Risarcire o riparare l'assicurazione della barca?

assicurazione furto

 

Indice,,es,Violazione degli obblighi legali e indennizzo dell'assicurazione a tutti i rischi,,es,Requisiti per l'assicuratore per evitare l'indennizzo,,es,Guida all'assicurazione del credito,,es,Risarcimento per l'assicurazione sulla vita legata a un mutuo ipotecario a Lleida,,es,Risarcimento salvo frode o colpa grave,,es,Burguera Abogados C / Poeta Querol 1-1,,ca,C / Albacete,,es,C / Velazquez,,fr

L'assicurato può scegliere tra il risarcimento o la riparazione in un'assicurazione sulla barca? 

 

 Consulta il tuo caso gratuitamente ora

Il articolo 18 secondo comma della Legge sui contratti di assicurazione stabilisce che la compagnia di assicurazione può sostituire il pagamento del risarcimento per la riparazione dell'oggetto danneggiato. Tuttavia, può essere richiesto anche dall'assicurato.

La 14a Sezione della Corte provinciale di Barcellona ha emesso una sentenza in merito 14 Luglio 2020, con No Risoluzione 136/2020, rigettando il ricorso presentato da MAPFRE avverso la sentenza emessa in primo grado con n. 21 Barcellona. I condannati MAPFRE e IBIZA VIP YACTH PLACE, S.L., in solidarietà con l'obbligo di riportare la barca al suo normale funzionamento.

Antecedentes de hecho

MOMENTI DI MARE, S.L., possedeva una barca, chiamato AKRA IV. Questa barca è stata depositata negli impianti del TAGOMAGO SERVICE CENTER, SL. (successivamente appartenente a IBIZA VIP YACHT PLACE, S.L.).   Dopo aver appreso che avevano avuto luogo diverse rapine, il 13 Aprile 2013, l'amministratore della società SEA MOMENTS, S.L., andò a esaminare la barca. Mancavano diversi oggetti dalla barca, come i motori, un'elica, un tender e tutta l'elettronica della barca.

Più tardi, si è appreso che uno dei motori non è stato rubato, Invece, è stato presso le strutture NAUTEC per la messa in servizio.

Il “AKRA IVestaba asegurado con MAPFRE.

MOMENTI DI MARE, S.L., ha intentato una causa contro MAPFRE e IBIZA VIP YATCH PLACE, SL. Contro quest'ultimo, ha anche chiesto il reclamo di 180.000 € per mancato guadagno.

Primera Instancia

Il Tribunale di primo grado n 21 Barcellona ha dato giudizio sulla 3 Novembre 2017, valutare la causa intentata da SEA MOMENTS, SL. Ha condannato congiuntamente MAPFRE e IBIZA VIP YACHT PLACE, S.L., al restauro completo della barca fino al suo utilizzo, di nuovo, Per la ricreazione, compreso tutto il necessario per il suo corretto funzionamento.

Anche, ha condannato IBIZA VIP PROJECT, S.L., per pagare SEA MOMENTS, S.L., la quantità di 180.000 € per mancato guadagno, perché non poteva affittare la barca tra 2013 e 2015.

Corte Provinciale

MAPFRE ha presentato ricorso. Ha dato i seguenti motivi:

  • primo motivo: uno dei motori non è stato rubato, quindi la stima della domanda doveva essere parziale.
  • seconda ragione: c'era una simulazione di rapina.
  • terzo motivo: non poteva essere condannato all'obbligo di fare, come arte. 18.2 LCS ha stabilito che l'assicuratore può sostituire il pagamento del risarcimento per la riparazione o la sostituzione, ma è un potere che l'assicuratore può esercitare, ma non può essere imposto. Nella polizza assicurativa, quando si è parlato delle transazioni da praticare in caso di sinistro, nulla è stato detto sulla sostituzione.
  • Quarta ragione: Per quanto riguarda la fattura di 102.583,88 € avrebbe dovuto essere scontato 46.613 €, stare dentro 55.970 €. Anche l'IVA avrebbe dovuto essere detratta perché è una spesa deducibile, non poter stabilire un importo maggiore in esecuzione.
  • Quinto motivo: pluspetición. È stato necessario ridurre il valore dello scafo e dei motori, calcolato globalmente in 150.000 €, dover indennizzare solo 32.358,07 €, IVA esclusa, era una spesa deducibile.
  • Sesto motivo: non c'era pagamento per i motori (uno non era stato rubato) e neppure la barca ausiliaria e il suo motore erano dichiarati nella polizza, valutato a 320,92 € e 437,62 €, che avrebbero dovuto anche detrarre dal risarcimento.

Stima della domanda: pieno parziale

Prima della sentenza emessa in primo grado, non è stata richiesta la riparazione o la compensazione del secondo motore, quindi il giudice ha rispettato il principio di congruenza tra domanda e sentenza. Altrimenti, la domanda è stata accolta nella sua interezza, in quanto MAPFRE era condannata all'obbligo di fare, che consisteva nella riparazione completa della barca.

Simulazione di rapina

Per quanto riguarda la simulazione di rapina, la Camera non poteva stimarlo, perché ha ritenuto che la simulazione fosse una figura giuridica che doveva essere comprovata da prove. Tuttavia, nella perizia presentata nel processo, le prove elencate erano insufficienti per dedurre che il furto fosse stato simulato o inventato con l'intenzione di frodare.

Articolo 18 LCS

Quanto a quanto stabilito nel arte. 18 LCS, para la Sala, pur essendo articolato come un diritto della compagnia di assicurazione, Nulla esclude che tale riparazione possa essere richiesta dall'assicuratore, invece del pagamento dell'importo del risarcimento. Anche la Camera ha respinto questo motivo, considerando che l'assicurato potrebbe anche avere la possibilità di sostituire il risarcimento per la riparazione.

Per Hearing:

“(….) ciò che l'articolo regola 18 della LCS è l'obbligo di pagare un risarcimento una volta che il credito è stato accreditato, sebbene siano consentite indagini precedenti sulla sua esistenza, ma il risarcimento non può consistere solo in un dovere di pagare denaro, ma nella riparazione o restituzione di ciò che è stato rubato o distrutto, dalla fine dell'assicurazione (coprire il rischio assicurato) è vero in entrambi i casi. Possibile, pertanto, una riparazione specifica, Se non diversamente concordato. Ora, non solo è possibile, ma l'articolo stesso 18-2 prevede un tale sistema di risarcimento dando alla compagnia di assicurazione la possibilità di sostituire il risarcimento con la riparazione o il risarcimento. In quel caso, questa opzione si articola come un diritto dell'assicuratore, pero ello no excluye que el asegurado también pueda pedir dicha reparación.

Fattura e IVA

Egli considerava la Camera, della fattura fornita, la quantità di 46.613 € per il prezzo di uno dei motori. Ha concluso che il pagamento dell'IVA era incluso nella nozione di compensazione.

Pluspetition

Dopo aver analizzato la polizza contratta da SEA MOMENTS, S.L., con MAPFRE, dedotto che l'assicurazione copriva, non solo danni e furto dell'attrezzatura della barca, ma anche quelli delle barche o delle navi ausiliarie e dei loro motori.

Conclusione

Il articolo 18 secondo comma della Legge sui contratti di assicurazione stabilisce che la compagnia di assicurazione può sostituire il pagamento del risarcimento per la riparazione dell'oggetto danneggiato. Tuttavia, può essere richiesto anche dall'assicurato. Non è un diritto esclusivo di scelta della compagnia di assicurazioni.

  Consulta il tuo caso gratuitamente ora

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
 Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter



Abbonami

* Questo campo è obbligatorio