acquisto del veicolo risoluzione per i difetti

 compraventa vehiculos defectos

Indice,,es,Violazione degli obblighi legali e indennizzo dell'assicurazione a tutti i rischi,,es,Requisiti per l'assicuratore per evitare l'indennizzo,,es,Guida all'assicurazione del credito,,es,Risarcimento per l'assicurazione sulla vita legata a un mutuo ipotecario a Lleida,,es,Risarcimento salvo frode o colpa grave,,es,Burguera Abogados C / Poeta Querol 1-1,,ca,C / Albacete,,es,C / Velazquez,,fr

Il contratto di acquisto del veicolo non può essere risolto se la violazione non è essenziale e grave

 Consultare il caso ora

Nella sentenza analizziamo, un nuovo veicolo che presentava alcuni difetti e le altre apparecchiature modificate dopo un paio di anni ha acquistato. È l'ultimo veicolo che ha introdotto anche diversi problemi meccanici, Oltre ad aver manipolato il contachilometri. La querela depositata acquirente eserciti l'azione per violazione del contratto e cercando la risoluzione del contratto. L'Audiencia Provincial de Barcelona, nella sezione No. 13 , di 22 Ottobre 2019, No.. risoluzione 1094/2019 Ha dato il giudizio che respinge la richiesta.

Antecedentes de hecho

D. Horacio comprato Riuniti Automobile Company S.A. ( S.A.R.S.A) un nuovo marchio di auto Seat Leon 1.6 TDI 30 Aprile 2010 pari 19.021,39 euro. La vettura ha dato problemi e 11 Maggio 2012, S.A.R.S.A raggiunto un accordo con D. Horacio di restituire il veicolo, valorizzando esso 12.000 euro e prendere un usato (Seat Leon 1.2 QUALCOSA) senza dover pagare alcun importo aggiuntivo.

Questa vettura ha presentato vari guasti meccanici della catena di distribuzione, frizione, lavafari, Turbo e altri, dover andare D. Horacio più volte al negozio e pagare la quantità di 1.473’05 euro.

Inoltre è stato rivendicato da D. Horacio questo secondo veicolo, E 'chiaro dalla cronologia delle revisioni, prima di acquistare aveva già subito altri errori precedenti e che il suo contachilometri era stato manomesso.

D. Horacio querela depositata ordinaria S.A.R.S.A di prova. Egli ha chiesto al giudice di essere dichiarato risolto il contratto di vendita, che lo pagare l'importo di euro 19.021'39 (ammontare del primo veicolo acquistato) e anche, a titolo di risarcimento per i danni sarà versato l'intero importo delle riparazioni fatto per la seconda auto (1.473,05 euro). Alternativa, per se non fosse accolto la domanda principale, viene ordinato di SARSA a pagare al ricorrente la somma di 12.000.-euro corrispondente al prezzo di acquisto del veicolo usato e, nel caso della ex controllata petizione dovrebbe essere respinto, un ordine che SARSA a pagare la differenza tra i due contratti, pari a 7.021,39.-euro di danni. Il tutto con gli interessi legali dalla data in cui sono stati effettuati i pagamenti e con l'imposizione esplicita dei costi per l'imputato.

Primera Instancia

Il 3 Novembre 2017, il Tribunale di primo grado n 5 Sabadell, Diede giudizio parzialmente stima della domanda. Ha risolto il contratto di compravendita per inadempimento, riferendosi al secondo contratto. L'importo deve essere restituito è nella quantità di 12.000 euro, aggiungendo ulteriore richiesta di risarcimento come pagamento delle riparazioni (1.473, 05 euro).

Il giudice ha ritenuto che ci fosse una violazione del contratto (arte. 1124 Codice civile),  e che l'oggetto era maldestro (aliud pro alio) per lo scopo contratta.

Il rappresentante appello S.A.R.S.A.

Corte Provinciale

Il ricorrente ha negato violazione del contratto per quanto riguarda il primo veicolo in quanto non ha presentato alcun carenza o difetto, che ci fosse qualche manipolazione del contachilometri in quanto il rivenditore ha acquistato dal produttore in quello stato. Ha aggiunto che i guasti segnalati dall'acquirente erano minori e causa di uso improprio. Egli ha inoltre affermato che l'esperto nominato dal D. Horacio stato parziale al momento della valutazione delle anomalie e difetti che hanno avuto il veicolo. Il giudice ha erroneamente valutato le prove esaminate. Ha chiesto di essere respinto nella sua interezza l'applicazione con costi a D. Horacio.

Il 22 Ottobre 2019 Sezione 13 del Tribunale Provinciale di Barcellona si è pronunciata in parte accogliendo il ricorso presentato da S.A.R.S.A.

Per Hearing, il primo contratto di vendita aveva avuto effetto tra le parti, senza discussione la sua validità, e lui aveva in seguito firmato un nuovo contratto di sostituzione. Perciò era inattaccabile.

Per quanto riguarda la validità del secondo contratto, Ha fatto riferimento alla normativa applicabile:

-Protezione dei consumatori derivante dalla direttiva 1999/44 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio, di 25 Maggio 1999,.

-Direttiva 1999/44 è stata la legge 23/2003, di 10 Luglio, Le garanzie nella vendita di beni di consumo, le cui stime sono stati successivamente integrati nel testo riveduto della legge generale per la Difesa dei Consumatori e degli Utenti e le altre leggi complementari (TRLGDCU) arti., 116, 117 e 120 .

– Articolo 1124 Codice civile.

La Camera ha ritenuto che Non tutto il fallimento è motivo di licenziamento. Questo dovrebbe essere l'ultima risorsa.

“In questo senso, la giurisprudenza della Corte suprema degli Stati che costituisce un violazione del contratto con effetto aggiudicativo fornendo oggetto diverso da una concertata (aliud pro alio) consentendo detto corso dall'incapacità dell'oggetto e conseguente insoddisfazione del compratore, all'oggetto di essere improprio cui è destinato, alcuni obstativa essendo gravità sufficiente per il normale uso della cosa secondo la loro destinazione o l'uso diventa gravemente irritante o fastidioso. Con ciò, concorrono a detto corso decisionale, è necessario che la violazione dell'obbligo di essere considerato tomba, unskillful ben essere l'oggetto trasportato, o inadatti allo scopo che è destinato, sia perché è privare sostanzialmente il compratore di ciò, al di là di una mera insoddisfazione soggettivo, Egli aveva il diritto di aspettarsi. (Così, SSTS 20 Marzo 2002, 28 Novembre 2003, 13 Maggio 2004, 15 Novembre 2005, 7 Dicembre 2006 gli 9 Luglio 2007, O STS 368/2019 di 27 Giugno 2019, tra l').”

La Corte ha esaminato le dichiarazioni rese in prima istanza sia l'attore e l'esperto. Le contraddizioni che apparivano in esse sostenuto le accuse formulate dal ricorrente. Incidenti oggetto del secondo contratto firmato dalle parti, Non hanno preso il corpo sufficiente per considerare una grave violazione concorrono con resolutoria di fitness. Anche, Mi sono state derivate da un uso improprio da parte dell'attore.

Per quanto riguarda la compensazione per le riparazioni da parte del richiedente, Stanza, invocando l'articolo. 120 il TRLGDCU, Egli ha detto che essi dovrebbero essere liberi. Ha confermato la sentenza del giudizio di primo grado al pagamento di 1.473’05 euro (importo che non è stato discusso in questo appello) per quanto riguarda i danni corrispondono agli importi versati fatture di riparazione da attore.

Conclusione

La risoluzione del contratto è la soluzione definitiva. La violazione deve essere grave ed essenziale in modo che possa interrompere l'acquisto di un veicolo per difetti o danni subiti.

 Consultare il caso ora

 

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
 Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter



Abbonami

* Questo campo è obbligatorio