Risoluzione del contratto di franchising e responsabilità degli amministratori

contrato franquicia

Indice,,es,Violazione degli obblighi legali e indennizzo dell'assicurazione a tutti i rischi,,es,Requisiti per l'assicuratore per evitare l'indennizzo,,es,Guida all'assicurazione del credito,,es,Risarcimento per l'assicurazione sulla vita legata a un mutuo ipotecario a Lleida,,es,Risarcimento salvo frode o colpa grave,,es,Burguera Abogados C / Poeta Querol 1-1,,ca,C / Albacete,,es,C / Velazquez,,fr

Gli amministratori sociali dichiarati responsabili del debito con la risoluzione del contratto di franchising in presenza della causa di scioglimento della società

Consultare il caso ora

Quando l'obbligo di convocare un'assemblea generale per l'adozione dell'accordo di scioglimento viene violato dopo che si è verificata la causa legale, Gli amministratori risponderanno in solido agli obblighi sociali derivanti da tale violazione. (arte. 367 LSC).  Nel caso in cui analizziamo di seguito, il debito è nato dallo sviluppo di un accordo di franchising che è stato risolto.

Decisa la 15a sezione del tribunale provinciale di Barcellona 6 Maggio 2020, con No Risoluzione 723/2020, respingere in toto il ricorso presentato da SCC, SL. Confermata la sentenza della sentenza emessa dal Tribunale commerciale n 7 da Barcellona in poi 11 Giugno 2019.

Antecedentes de hecho

Fitman, SL. e SANTA COLOMA COURIER, SL. (SCC, S.L., qui di seguito), ha avviato una relazione d'affari attraverso a contratto di franchising (MRW) il 12 Luglio 2013. Il primo era un franchisor, e il secondo, franquiciada.

Fitman, SL. causa intentata contro SCC, S.L., rivendicare l'importo delle fatture non pagate. Oltre all'azione di richiesta della quantità, ha presentato l'azione di responsabilità degli amministratori, ai sensi dell'art. 367 LSC, contro D. Stephen e D. Eulogio.

SCC, S.L., non solo si è opposto alla causa, ma invece ha presentato una domanda riconvenzionale, reclamare gli importi dovuti in seguito alla risoluzione del contratto di franchising senza che vi siano motivi.

Primera Instancia

Il tribunale commerciale n 7 Barcellona ha dato giudizio sulla 11 Giugno 2019, stimare la causa intentata da FITMAN, S.L., e respingere la domanda riconvenzionale di SCC, SL.

Si è ritenuto provato l'importo dovuto a FITMAN, SL. e anche la responsabilità dei due amministratori dell'azienda, dopo aver dimostrato che SCC, SL. è stato a causa di scioglimento da allora 2014.

Corte Provinciale

SCC, SL. ha presentato ricorso. Le ragioni si sono concentrate su domande relative al rapporto commerciale tra le due società, le cause per la risoluzione del contratto e il regolamento dei servizi in sospeso. Al fine di revocare la sentenza emessa in primo grado e di esaminare la domanda riconvenzionale. Non è stato asserito alcun motivo per quanto riguarda la stima dell'azione di responsabilità nei confronti di D. Stephen e D. Eulogio.

Tutti e tre i motivi furono respinti dalla Sezione.

Il primo era legato alla prova del debito rivendicato da FITMAN, SL. La Sezione ha sollevato l'arte. 456 LECivil, che ha permesso un nuovo esame delle azioni svolte in primo grado, anche nei test che sarebbero stati praticati. L'onere della prova ai sensi dell'art. 217 LECivil non corrispondeva solo a FITMAN, S.L., ma anche SCC, S.L., Avrei potuto fornire ulteriori prove. Tuttavia, ha fornito solo un riferimento formale ai conti della società, senza fornire libri o supporto documentale per supportare detti account. Così, per la sezione, le fatture hanno dimostrato la realtà del debito, considerando la fattura come il normale funzionamento degli insediamenti effettuati fino alla risoluzione dell'accordo di franchising.

Per quanto riguarda il secondo presunto motivo di ricorso, ha fatto riferimento all'incoerenza della sentenza dopo aver omesso la pronuncia di alcune accuse del convenuto, dopo la mancata risoluzione dell'accordo di franchising di FITMAN, SL. all'epoca scoprì che SCC, S.L., stava infrangendo la clausola di esclusività. Tuttavia, La Sezione ha ritenuto che non fosse stata fatta alcuna accusa al riguardo nella risposta alla domanda., né è stato preso in considerazione da SCC nell'audizione precedente, S.L., come questione controversa. Così, anche questo motivo è stato respinto.

L'ultimo motivo di appello è stato il mancanza di prove per ritenere che FITMAN, S.L., aveva appena causato la risoluzione del contratto di franchising. La Sezione lo ha respinto perché ha ritenuto che la causa della risoluzione fosse più che giustificata e che fosse correttamente comunicata a SCC., S.L., a seguito dell'emissione di un rapporto da parte di un detective a novembre 2015, dove si è constatato che l'imputato aveva violato il patto di esclusività, dopo aver collaborato con la società concorrente di MRW, ASM.

Conclusione

Secondo la prima sezione dell'articolo 367 LSC, "Risponderanno solidali della obblighi sociali dopo il verificarsi del causa legale di scioglimento gli amministratori che violano l'obbligo di convocazione dell'assemblea generale entro due mesi da adottare, se, la dissoluzione può, e gli amministratori che non si applicano per lo scioglimento giudiziario o, si procediere, la società Contest, entro due mesi dalla data prevista per l'assemblea, quando non è stata stabilita, o dal giorno della riunione, quando l'accordo sarebbe stato contrario allo scioglimento ".

In questa maniera, esiste la possibilità di aumentare il raggio d'azione dei creditori di una società, estendendosi ai beni personali degli amministratori dichiarati responsabili.

 

Consultare il caso ora

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
 Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter



Abbonami

* Questo campo è obbligatorio