RESPONSABILITÀ DEGLI AMMINISTRATORI PER DANNI

Si è regolamentata gli articoli 236 un 241 LSC.

Caratterizzato dai seguenti note:

1.- Statuto non possono esonerare gli amministratori.
2.- La responsabilità è personale.
3.- Ha avuto origine nella composizione del Consiglio di Amministrazione: in linea di principio, non si applica a coloro che non fanno parte di questo.
4.- Si patrimoniale: pagamento di un importo di recupero.
5.- Qualsiasi degli amministratori può essere richiesto l'intero importo del danno.
6.- Necessità di concorrere danni, colpa e nesso di causalità tra i due.

Per avere la responsabilità dei dirigenti, deve provare il concorso di tutti questi elementi:
– Un atto illecito o omissione.
– La causalità del danno.
– Colpa Administrator.
– Il nesso di causalità.
– Test precedente.

La responsabilità è sia il responsabile di turno, amministratore come realtà: Colui che agisce come amministratore, senza tenere formalmente la nomina, e svolge il ruolo come se fosse legittimo, o che una volta prodotta la sua cessazione, insorgenza o la scadenza della nomina, continua ad esercitare quella funzione.

Nei casi in cui vi è una delegazione di autorità dal consiglio di amministrazione (ad esempio, nomina di un amministratore delegato), non una rinuncia di responsabilità per la delega corpi.

Un rapporto favorevole Counsel, non alleviare i manager della loro responsabilità.

====

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
 Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter



Abbonami

* Questo campo è obbligatorio