Si può richiedere supporto prudenza?

diritto alla privacy

 

Contro l'interesse generale di informazioni, i mezzi di comunicazione devono agire con prudenza richiesta di un professionista diligente.


Questo è il criterio Suprema Corte nella sentenza del 10 Novembre 2016 en la que se declara vulnerado el derecho a la intimidad y propia imagen de una víctima de violencia de género por revelarse datos de su vida privada sin su consentimiento.

El informativo reveló su nombre de pila y localidad de residencia al mismo tiempo que retransmitía imágenes de su persona y otros detalles como el modo en que ocurrió el delito y cómo se conocieron, Essi stanno permettendo piena identificazione.

Un supporto telegiornali pubblicato la notizia della 14:30 orario 20:30 ora 16/07/2009 una storia riguardante un caso di violenza domestica in indicando il luogo di residenza (sotto 10.000 persone) la vittima, il suo nome, come vittima e aggressore incontrato e le circostanze in cui si è verificato l'attacco, tutto in contemporanea con l'emissione di un catturato in aula del processo a detto causa della violenza di genere nei confronti del richiedente è in primo piano durante la sua entrata nel video modo in sala e anche durante la sua dichiarazione.

La vittima del reato di violenza domestica ha presentato querela 24/01/2012 contra dicho medio informativo solicitando que se declarara que la publicación de esas noticias había supuesto una intromisión ilegítima en el derecho al honor, alla privacy e alla propria immagine Il richiedente, y que se condenara al medio informativo a indemnizarle en 100.000 € per danni morali e per rimuovere dal suo contenuto sito riguardanti l'immagine e dati personali del richiedente.

Il Tribunale di primo grado n 10 domanda Murcia ha incontrato e ha respinto interamente da Sentence 15/04/2013. Questa sentenza è stata impugnata dal richiedente, cuyo recurso fue parcialmente estimado por la Audiencia Provincial de Murcia en su Sentencia de 02/10/2014, esclusivamente per quanto riguarda la domanda di condannare la convenuta di rimuovere i contenuti del proprio sito web.

In relazione alle altre due rivendicazioni, sia il tribunale e il giudice d'appello ha concluso che la notizia del convenuto non ha violato il diritto di onorare, privacy e l'immagine del richiedente, por las siguientes razones:

1. Porque los datos de la noticia y de la imagen del demandante se habían obtenido en la vista del juicio oral, era pubblico, come lo sono tutti i procedimenti giudiziari in genere (senza un divieto generale di accesso può essere compreso compatibile con libertà di informazione).

2. Porque la demandante en ningún momento había solicitado que se aplicaran medidas restrictivas de la publicidad inmediata para los asistentes a la vista, o tenere chiuso il dibattimento, o l'adozione di qualsiasi passaggio intermedio tra l'audizione pubblica e l'udienza a porte chiuse che potrebbero escludere l'ingresso di mezzi tecnici di raccolta o la diffusione di informazioni.

3. Porque en la información de la noticia concurría interés general, non è più in conformità con la giurisprudenza che riconosce implicitamente che l'interesse, ma anche per la natura e le circostanze del reato.

E il ricamo, la demandante interpuso recurso de casación contra la sentencia de segunda instancia, basandosi sulla violazione da parte errata applicazione dell'art 18.1 della Costituzione (Io non tengo, pertanto, violazione del diritto di onorare) in connessione con gli articoli 20.1 e 120.1 della Costituzione spagnola.

Capisce ricorrente nel suo appello, in ultima analisi,, quella, senza negare che i fatti possano essere notizie di interesse pubblico, la copertura data dai media era stato inadeguato e aveva violato il loro diritto alla privacy e l'immagine, perché avevano fornito dati personali (nome di battesimo, città e il viso in primo piano) quella, anche se considerato avuto modo indipendente alcuna efficacia identificare qualsiasi, ad essere scaricati insieme hanno permesso l'identificazione del richiedente, che ha dato una proiezione sociale, la sua persona o è stato necessario emettere la notizia, né la ricorrente, come una vittima e non aveva acconsentito a tale divulgazione, Aveva il dovere di sostenere (tracciamento della posizione della STC 127/2003).

El Tribunal Supremo resuelve estimando íntegramente el recurso de casación apreciando el razonamiento de la demandante. capisce che, anche se i fatti erano e aveva notizie di interesse generale (in conformità con la giurisprudenza contenuta nel STSS 547/2011, di 20/07/2011,128/2011, di 01/03/011), el medio informativo debería haber actuado con la prudencia exigible a un profesional diligente para evitar la emisión de imágenes de la demandante en primer plano, perché con tale nome dati emissione e il luogo di residenza del richiedente, che da soli non erano sufficienti per identificare, sí permitían atribuir a la demandante y vincularla a las circunstancias de cómo se conocieron la víctima y su agresor y el modo en que transcurrió la agresión, queste ultime circostanze che sono i dati riservati relativi alla vita privata del richiedente, Non avevo acconsentito a rendere pubblici, e che, poiché l'emissione delle notizie, qualsiasi persona locale saprebbe. È questa combinazione di dati del richiedente (nome e la posizione, da un lato, e le immagini in primo piano, por otro) che è abbastanza importante, in relazione alle circostanze ha rivelato di come ha incontrato il suo aggressore e ci fu l'aggressione, la que tiene relevancia suficiente como para constituir una intromisión en el derecho a la propia imagen e intimidad personal y familiar de la demandante.

Por lo anterior, la Corte Suprema decide condannare i mezzi di informazione a pagare il ricorrente un risarcimento 25.000 €, por el daño moral sufrido con ocasión de la revelación de datos de su vida privada sin su consentimiento.

Consultare il caso ora

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
 Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter



Abbonami

* Questo campo è obbligatorio