Assicurazione sulla vita e le malattie precedenti sconosciuta dall'assicurato

seguro de vida

Indice,,es,Violazione degli obblighi legali e indennizzo dell'assicurazione a tutti i rischi,,es,Requisiti per l'assicuratore per evitare l'indennizzo,,es,Guida all'assicurazione del credito,,es,Risarcimento per l'assicurazione sulla vita legata a un mutuo ipotecario a Lleida,,es,Risarcimento salvo frode o colpa grave,,es,Burguera Abogados C / Poeta Querol 1-1,,ca,C / Albacete,,es,C / Velazquez,,fr

Se la malattia era sconosciuta l'assicurato, l'assicuratore indennizzerà

 Consultare il caso ora

Non possono essere inclusi nelle limitazioni tempo complessivo che ne impediscono disastri condizionati avvenuti da malattie sopra Sconosciuto dall'assicurato, e da esprimere nel corso della durata del contratto.

7 ° Sezione della Audiencia Provincial de Gijon, nella causa 10 Ottobre 2019 (Res. No. 324/2019) Egli risolta a favore dell'assicurato, di non essere provato che la malattia era già presente al momento della firma della polizza assicurativa. Il verbale della visita medica non è stata rivolta alcuna sintomi che per quanto riguarda. La compagnia di assicurazione è stato ordinato di pagare un risarcimento, oltre agli interessi articolo 20 LCS.

Antecedentes de hecho

Il 4 Luglio 2016, D. Antonio Carlos è stato sottoposto a un questionario di salute da un dipendente della compagnia di assicurazione, dopo l'applicazione per l'assicurazione denominata "Helvetia rischio individuale vita integrale". Questo questionario salute era vuoto perchè D. Carlos Antonio non ha subito la visita medica è stato richiesto.

Il questionario è stato tenuto valido 20 Dicembre 2016 dal medico competente propria, attraverso il riconoscimento. E 'stato chiesto se avesse qualsiasi intervento chirurgico in attesa, ospedalizzazione o visita medica successiva, e lui non ha detto. Ha anche risposto negativamente alla domanda se ha fatto tutto lo sport come un professionista o dilettante.

Il 17 Gennaio 2017 E 'stato eseguito a D. Carlos Antonio MRI, Gli è stata diagnosticata una condizione che ha richiesto un intervento chirurgico. Il 11 Maggio 2017 E 'stato operato, facendogli una disabilità fisica, Clinica e funzionale, fino al giorno 13 Novembre 2017.

Dato che la politica è entrata in vigore il 31 Dicembre 2016, l'assicurato ha riferito il reclamo alla compagnia di assicurazione dopo l'intervento chirurgico, richiedendo il pagamento di un'indennità giornaliera di sessanta euro per il periodo di inabilità temporanea, perché è quello che è stato stipulato nella politica presa.

L'assicuratore ha rifiutato di pagare. L'assicurato ha deciso di proporre la domanda, E 'seguita da ordinaria Procedura n 1057/2018 dinanzi al Tribunale di primo grado n 7 Gijon.

Helvetia Compagnia Svizzera AZIENDA, Società Anonima ASSICURAZIONE E LA RIASSICURAZIONE oppongono ad esso, chiedendo il loro licenziamento.

Primera Instancia

Il 26 Aprile 2019 el Juzgado de Primera Instancia nº 7 Gijon, ha giudizio. Egli ha stimato la causa intentata da D. Carlos Antonio, e condannò Helvetia Compagnia Svizzera AZIENDA, Società Anonima ASSICURAZIONE E LA RIASSICURAZIONE pagare l'importo di 10.740 euro, Interessi arte. 20 LCS e spese legali.

Corte Provinciale

Con l'Helvetia Compagnia Svizzera COMPANY S.A.. ASSICURAZIONE E LA RIASSICURAZIONE essere impugnate.

Essi hanno sostenuto tre motivi:

  • Il primo motivo E 'stata fondata in violazione degli artt 10 e 89 LCS perché quando l'assicurato è stato sottoposto al questionario di salute, ha omesso la sua malattia, e ho dovuto conoscere al momento della sottoscrizione della polizza.
  • Il seconda ragione Si basava sull'esistenza di una limitazione nel tempo stabilito nel condizionamento generale della polizza assicurativa. Copertura per inabilità temporanea un'indennità giornaliera è previsto per qualsiasi motivo dal settimo giorno. Pero para elcaso de enfermedad existía una carencia de tres meses, o sea la cobertura pactada comenzaría una vez transcurrido dicho plazo desde la formalización de la póliza”. Come la malattia è stata diagnosticata la 17 Gennaio 2017, la perdita sarebbe fuori copertura, secondo la società di assicurazioni.
  • Il terza ragione Esso ha avuto un impatto sugli interessi di questo articolo 20 LCS che la compagnia di assicurazione è stato condannato in prima istanza. Si è ritenuto da parte sua che non vi era giusta causa per non pagare a titolo di risarcimento tempo debito, perché dubitavano della copertura perdite.

Da primo motivo presunto, Sezione 7 è andato alla sentenza stessa, il 30 Marzo 2015, basata sulla giurisprudenza della Corte di Cassazione. Il dovere della dichiarazione si limita al contenuto della salute questionario, che non deve essere di forma speciale, che dovrebbe dipendere la sua efficacia. "C'è sia una dichiarazione dovere, ma la risposta del contraente assicurata o quali interessi lui l'assicuratore. " La Corte Suprema non cadere in servizio dell'assicuratore di chiedere al contraente ritenga dati appropriati che. Fissato in servizio cade risposta o risposta. Infatti, E 'previsto nell'ultimo paragrafo del punto 1 della articolo 10 LCS: "È rinunciato da tale obbligo se l'assicuratore o quando sottoposti questionario, anche sometiéndoselo, Nel caso di circostanze che possono influenzare la valutazione del rischio e non sono inclusi in esso ".

prove di esperti dal ricorrente partito ha insistito che la condizione degli assicurati è stata progressiva e non improvvisa comparsa, e che questa patologia ed è apparso in occasione del test diagnostici nel 2015 e l'assicurato ha mancato la verità quando ha chiesto.

La Camera ha dichiarato che non vi era alcuna prova conclusiva che la malattia si manifesterà in termini che potrebbero rendere sospetta l'assicurato della sua esistenza e le conseguenze. Infatti, fino a gennaio MRI 2017, no había acudido a ninguna consulta médica por dolores en la cadera izquierda. No se puede concluir que la enfermedad estuviera presente cuando se realizó el cuestionario de salud, per, ni siquiera cuando se le realizó el reconocimiento médico, se hizo referencia alguna a este respecto por parte del profesional en el acta que levantó. El asegurado mantuvo en todo momento una actitud colaborativa, pues contó la intervención quirúrgica de su cadera derecha en el año 2015, descartando la actitud dolosa o de culpa grave del mismo.

Por lo que respecta al seconda ragione, dicha cláusula limitativa no cumple las exigencias del articolo 3 LCS. La póliza entró en vigor desde las 00:00 horas del 31 Dicembre. El siniestro se produjo por la intervención quirúrgica, impidiéndole desarrollar su actividad profesional durante unos meses. La Sección expuso que si se realizara otra interpretación, “quedaría fuera de cobertura, no ya solo toda incapacidad generada por una enfermedad que se produce en tal periodo, sino cualquier situación de este tipo propiciada por una enfermedad anterior que se manifieste con posterioridad a la vigencia de la póliza, que pudiera ser desconocida para el asegurado, o incluso objeto de reconocimiento expreso en su declaración de estado de salud y por ello ya tenida en cuenta por el asegurador para evaluar el riesgo.”

Respecto a lo alegado en el terza ragione del recurso, la jurisprudencia ha concluido que los intereses a los que es condenada la compañía aseguradora tienen carácter sancionador, con el objetivo de que se cumpla con la obligación que tiene la aseguradora.

A pesar de que el articolo 20.8 LCS aplica la excepción legal gli existencia de una causa justificada, la Audiencia Provincial consideró que en este caso concreto no existió, porque el asegurado fue sometido a un cuestionario de salud y a un reconocimiento médico en el que no se detectó el dolor de la cadera izquierda. El asegurado no faltó a su deber de decir verdad a la hora de declarar sobre su estado de salud. No ocultó en ningún momento su intervención quirúrgica en la cadera derecha. Pertanto, resulta incompatible con la actitud dolosa o culpa grave que es lo que en último extremo permitiría a la compañía aseguradora oponerse y eludir el pago de la indemnización que se le ha reclamado.

Per tutto quanto sopra, il 10 Ottobre 2019, la Sección 7ª de la Audiencia Provincial de Asturias dictó sentencia desestimando el recurso de apelación, confirmando en su integridad la sentencia dictada en primera instancia e imponiendo las costas a la parte recurrente.

Conclusione

Cuando no existe prueba concluyente de la presencia de sintomatología que pudiera hacer sospechar al asegurado, no se puede dejar fuera de cobertura de la póliza una incapacidad generada por una enfermedad anterior que se manifiesta con posterioridad a la entrada en vigor de la póliza.

 Consultare il caso ora

Lascia un Commento

Lingua


Configura come lingua predefinita
 Modifica traduzione


Iscriviti per ricevere un PDF libro


Proprio per esserti iscritto riceverà via e-mail il link per scaricare il libro "Come cambiare avvocato" in formato digitale.
Iscriviti qui

Sígueme en Twitter



Abbonami

* Questo campo è obbligatorio